Filippo lo Arabo

Appunto audio Durata: 1 min 41 sec
Descrizione

Fu questo il nome del sovrano che succedette a Gordiano III nel 244 d.C. e regnò fino al 249 d.C.. Si adoperò immediatamente per consolidare il suo potere, associando al trono il figlioletto di appena sei anni, e affidò la cura degli affari orientali al fratello, che ricevette il titolo di rector Orientis. Tutto ciò mostra come Filippo avesse ampiamente compreso il problema della successione.

Tipologia

Università

Testo completo

Fu questo il nome del sovrano che succedette a Gordiano III nel 244 d.C. e regnò fino al 249 d.C.. Si adoperò immediatamente per consolidare il suo potere, associando al trono il figlioletto di appena sei anni, e affidò la cura degli affari orientali al fratello, che ricevette il titolo di rector Orientis.
Tutto ciò mostra come Filippo avesse ampiamente compreso il problema della successione.
Fece celebrare splendidamente il millenario di Roma, sperando anche così di rafforzare la sua posizione. Ma la guerra causava molte difficoltà, e c’era poco da festeggiare.
Filippo aveva appena rivestito la porpora che dovette comprare la pace con la Persia.
Sperava in questo modo di consolidare la propria posizione in casa e poi agire altrove, anche perché gli Alamanni avevano invaso l’Alsazia; i Carpi e i Goti, invece, si mostrarono di nuovo sul Danubio.
Le controffensive contro i barbari furono rese ancora più complicate dalle auto-proclamazioni di usurpatori in diverse parti dell’impero.