La rete dei trasporti

Appunto audio Durata: 2 min 26 sec
Descrizione

I trasporti urbani formano il tessuto connettivo che assicura il funzionamento della città e ne condizione l’efficienza. Esaminiamo due modelli fondamentali di rete di trasporti: quello della rete radiocentrica e quello della rete multipolare o a griglia. Il primo eredita lo schema della città pre-industriale europea come centro di mercato e di coordinamento territoriale verso cui convergono a raggiera le vie di comunicazione.

Tipologia

Università

Testo completo

I trasporti urbani formano il tessuto connettivo che assicura il funzionamento della città e ne condizione l’efficienza.
Esaminiamo due modelli fondamentali di rete di trasporti: quello della rete radiocentrica e quello della rete multipolare o a griglia.
Il primo eredita lo schema della città pre-industriale europea come centro di mercato e di coordinamento territoriale verso cui convergono a raggiera le vie di comunicazione.
Dilatandosi, la città segue questa maglia radiocentrica che diventa così la rete principale della sua mobilità interna e viene rafforzata dalle prime linee di trasporto pubbliche: ferrovie metropolitane e tramvie urbane.
In un secondo tempo la raggiera di strade e ferrovie viene collegata tangenzialmente da anelli periferici che consentono di muoversi tra i vari quartieri evitando di passare per il centro.
Questi raccordi tangenziali si moltiplicano con l’avvento del traffico automobilistico.
Tuttavia hanno dei limiti dovuti al fatto che il traffico tende a essere sempre più congestionato e inquinante avvicinandosi al centro.
Le reti di trasporto radiocentriche sono la regola nelle città europee e nella maggior parte dei paesi in via di sviluppo.
Il secondo tipo di rete, quello a griglia multipolare, è presente soprattutto nel nord-america.
Esso è legato al precoce sviluppo del traffico automobilistico privato, che non riuscendo a convergere tutto sul centro principale ha da tempo stimolato la formazione di sub-centri alternativi e di un sistema di autostrade urbane che li connette fra loro.
Ne deriva una rete di trasporti a maglie larghe, tendenzialmente quadrilatere.