La rurbanizzazione

Appunto audio Durata: 4 min 20 sec
Descrizione

La parola rurbanizzazione nasce dalla associazione di due concetti – "vita rurale" e "urbanizzazione della campagna" – e indica un fenomeno caratterizzato dall'influenza della città sullo spazio rurale. È un fenomeno tipico del mondo occidentale, ma comincia ad interessare molte altre città del mondo. Gli effetti dell'influenza della città sulla campagna si manifestano in un certo tipo di paesaggio: i vecchi centri rurali vengono circondati da case che non hanno nulla a che fare con l'attività agricola; oppure si ha, a fianco del villaggio tradizionale e a contatto con la campagna, la formazione di un nuovo nucleo di abitazioni; si possono avere dei casamenti per alloggi di non rurali in ambiente rurale.

Tipologia

Università

Testo completo

La parola rurbanizzazione nasce dalla associazione di due concetti – "vita rurale" e "urbanizzazione della campagna" – e indica un fenomeno caratterizzato dall'influenza della città sullo spazio rurale. È un fenomeno tipico del mondo occidentale, ma comincia ad interessare molte altre città del mondo.
Gli effetti dell'influenza della città sulla campagna si manifestano in un certo tipo di paesaggio: i vecchi centri rurali vengono circondati da case che non hanno nulla a che fare con l'attività agricola; oppure si ha, a fianco del villaggio tradizionale e a contatto con la campagna, la formazione di un nuovo nucleo di abitazioni; si possono avere dei casamenti per alloggi di non rurali in ambiente rurale.
Si distinguono tre tipi di rurbanizzazione:
schiere di villette o di case unifamiliari, allineate lungo le strade all’uscita dal paese, dove passano le canalizzazioni dei servizi.
lottizzazioni di case entro grossi riquadri recintati, serviti da un solo ingresso e da una viabilità interna privata.
integrazioni in contiguità con il vecchio insediamento rurale. Questi "villaggi nuovi" differiscono dai vecchi per l'uniformità della struttura architettonica e per l'ordinata concezione planimetrica.
Le aree in cui si sviluppa la rurbanizzazione sono di quattro tipi: le zone rurali racchiuse nell'area d'influenza di una grande città, che vi ha costruito le sue seconde case; le zone d'intenso traffico stradale addossate agli assi di maggior circolazione; le nuove zone industriali in ambiente rurale, che fanno sviluppare i centri in cui sorgono richiamando manodopera da fuori; le zone turistiche in cui i vecchi centri sono inglobati nella massa delle nuove costruzioni destinate al turismo.
La rurbanizzazione sfocia nella formazione, attorno alla città, di fasce d'espansione comprendenti un crescente numero di comuni rurali abitati da famiglie che hanno contatti frequenti con la città. Gli abitanti di questi comuni dipendono totalmente dalla città per gli approvvigionamenti, per il lavoro, per l'insegnamento al di sopra della scuola primaria, per il tempo libero e per gli altri bisogni non quotidiani: si materializza intorno alla città la diffusione spaziale della società urbana.
L'urbanizzazione delle campagne dipende in buona parte dalla vicinanza alla città e dall'importanza di questa.
Al processo di rurbanizzazione partecipano residenze secondarie o seconde case. Nei paesi ricchi, la rurbanizzazione è una difesa dell'individualismo contro l'ammassamento urbano dominato dal "collettivo"; è un elemento rurale nell'ambito di un'urbanizzazione lassa, nella quale ampi spazi verdi privati si interpongono tra gli spazi edificati. Si tratta di non andare ad abitare troppo lontano dalla città in cui si lavora, ma abbastanza lontano per sfuggire ai guasti della vita urbana e ai guai dell'affollamento.
Il processo di rurbanizzazione ha posto un freno alla crescita urbana. Oggi soltanto le grandi città del Terzo Mondo sono sottoposte alla pressione dell'esodo rurale, con la conseguenza di una sotto-proletarizzazione di quartieri cresciuti troppo in fretta e in modo anarchico. Nei paesi industrializzati l'esodo rurale è cessato: la popolazione attiva in agricoltura sembra aver raggiunto una certa posizione di equilibrio e le correnti migratorie verso le città si sono esaurite. La rurbanizzazione significa la fine del mondo contadino e l'osmosi tra vita rurale e vita urbana.