Psicologia culturale in Bruner

Appunto audio Durata: 1 min 40 sec
Descrizione

Negli anni '70 Bruner si trasferisce ad Oxford per approfondire gli studi sul linguaggio e sulla rappresentazione della realtà. Dagli studi compiuti emergono queste considerazioni: - l’uomo è un organismo che geneticamente possiede dei meccanismi per organizzare la percezione. Si chiama concettualismo strumentale individuale (forme innate).

Tipologia

Università

Testo completo

Negli anni '70 Bruner si trasferisce ad Oxford per approfondire gli studi sul linguaggio e sulla rappresentazione della realtà. Dagli studi compiuti emergono queste considerazioni:
- l’uomo è un organismo che geneticamente possiede dei meccanismi per organizzare la percezione. Si chiama concettualismo strumentale individuale (forme innate).
- Su questo patrimonio genetico preformato si innestano i sistemi di riferimento di cui l’individuo si appropria partecipando all’universo linguistico della sua cultura: concettualismo strumentale sociale (Kant).
Attraverso questi due principi avviene la percezione, nella quale diviene fondamentale il linguaggio e l’interazione che si instaura nei primi mesi tra madre e figlio.
Questa interazione ha diversi passaggi:
- Negoziazione di significato;
- Interpretazione del significato che viene attribuito ad un evento, e solo su questo si innesta la metacomunicazione intersoggettiva ed interculturale.
L’interazione tra mamma e figlio diviene quindi fondamentale per tutti i rapporti sociali.