Studio del Pensiero in Bruner

Appunto audio Durata: 3 min 33 sec
Descrizione

Il pensiero si innesta usando sia la struttura cerebrale, sia il modo di essere e di operare di una persona. Esistono diversi stili cognitivi che utilizzano strategie cognitive operative per affrontare un problema. Gli stili cognitivi sono individuali, le strategie invece legate all’ambiente. Lo stile cognitivo determina una strategia operativa, che a sua volta determina una strategia cognitiva.

Tipologia

Università

Testo completo

Il pensiero si innesta usando sia la struttura cerebrale, sia il modo di essere e di operare di una persona. Esistono diversi stili cognitivi che utilizzano strategie cognitive operative per affrontare un problema. Gli stili cognitivi sono individuali, le strategie invece legate all’ambiente.
Lo stile cognitivo determina una strategia operativa, che a sua volta determina una strategia cognitiva. La strategia cognitiva è legata all’ambiente.
Come opera il pensiero?
- Esame simultaneo o sincronico (tenere presenti due elementi);
- Esame diacronico in successione;
- Messa a fuoco conservatrice;
- Azione mediante tentativi ed errori.
Queste strategie determinano il processo di inferenza, estendendo ad una situazione quello che una persona ha imparato in un’altra e cogliendone le analogie.
Il processo di inferenza provoca delle ipotesi che devono essere convalidate attraverso l’esperienza o riflessione, riuscendo quindi ad elaborare un concetto.
Le modalità conoscitive si integrano e si completano attraverso:
- Pensiero analitico, logico discorsivo. Parte dall’emisfero sinistro, detto anche digitale;
- Pensiero intuitivo, simbolico detto anche analogico, che risiede nella parte destra dell’emisfero.
Le due aree cerebrali hanno modalità conoscitive differenti e si devono integrare privilegiando a volte l’uno all’altro, ma mai da soli.
Secondo Bruner noi attuiamo un cambiamento qualitativo della struttura, non legata all’età, né in successione stadiale e per questo in contrapposizione con Piaget si possono distinguere 3 diversi tipi di rappresentazione:
- la Rappresentazione operativa: si rappresenta il mondo attraverso le azioni. Il pensiero ha una struttura operativa, quindi una successione di azioni;
- la Rappresentazione iconica: si rappresenta il mondo attraverso immagini e simboli concreti. La persona si crea una rappresentazione del mondo basata su oggetti, immagini, simboli che hanno un riferimento dell’oggetto preciso.
- la Rappresentazione simbolica: si rappresenta il mondo attraverso un codice convenzione astratto.
Che cosa fa si che qualitativamente si usi una rappresentazione anziché un’altra? Tre fattori:
- l'Evoluzione individuale;
- l'Ambiente in cui una persona è cresciuta;
- la Cultura di appartenenza.
Nella società post moderna, attraverso l’aria di sviluppo prossimale, si può avere accesso a più formazioni del pensiero. Possono svilupparsi in modo rapido, ma devono conoscere più rappresentazioni, perché la società è in continuo movimento, e perché lo sviluppo tecnologico è più repentino.