Riassunto sull'apparato genitale maschile

Appunto inviato da labisi
/5

descrizione dell'apparato genitale maschile (8 pagine formato doc)

Riassunto sull'apparato genitale maschile - Costituito da:
-    testicoli che producono sperma e testosterone
-    sistema di dotti che trasportano e immagazzinano gli spermatozoi
-    ghiandole sessuali che producono parte dello sperma
-    scroto
-    pene

Leggi anche Le caratteristiche dell'apparato genitale maschile

Scroto - E’ un sacchetto che sostiene i testicoli rivestito da pelle lassa, una guaina connettivale e da muscolatura liscia.
Un setto lo divide in due compartimenti ognuno contenente un testicolo.
Hanno la funzione di garantire la produzione e la sopravvivenza degli spermatozoi ad una T di 2-3°C inferiore alla T corporea: in caso di esposizione al freddo, i muscoli scheletrici si contraggono sollevando i testicoli avvicinandoli alla cavità pelvica per assorbire calore dal corpo; l’esposizione al calore causa il rilascio della muscolatura e l’abbassamento dei testicoli.

Leggi anche L'apparato genitale maschile e femminile

Testicoli - Coppia di ghiandole ovoidali che si sviluppano nell’embrione nella parete addominale posteriore e che cominciano la loro discesa nello scroto al settimo mese dello sviluppo fetale. Sono ricoperti da una capsula bianca fibrosa che all’interno li divide in lobuli (200-300); ogni lobulo contiene da 1 a 3 tubuli seminiferi attorcigliati che producono gli spermatozoi attraverso la spermatogenesi e costituiti da cellule spermatogeniche in diversi stati di maturazione. Adagiati alla membrana basale (parte esterna) si trovano le cellule staminali iniziali ovvero gli spermatogoni; verso la parte interna del tubulo sono disposti strati di cellule in ordine di maturazione crescente: spermatociti primari, spermatociti secondari, spermatidi e spermatozoi, quest’ultimo rilasciato nel lume del tubulo seminifero.

Leggi anche L'apparato urinario genitale

Le cellule di Sertoli sono poste tra gli spermatozoi in via di sviluppo e sostengono, proteggono e nutrono le cellule spermatogeniche fagocitando quelle degenerate; inoltre producono un liquido per il trasporto degli spermatozoi e rilasciano l’ormone inibina che ne regola la produzione. Fra i tubuli ci sono ammassi di cellule di Leydig che secernono il testosterone.