'Vanda' di Vasco Pratolini

Appunto inviato da piccolasimo30
/5

Analisi del testo secondo la "scaletta" della mia prof: -Brevi cenni all'autore -Tipologia del testo -Ambientazione e periodo in cui si svolgono le vicende -Riassunto del testo -Analisi dei personaggi -Stile dell'autore -Tematiche -Eventuali giudizi personali (2 pagine formato doc)

Analisi del testo “VANDA”  di Vasco Pratolini
Scrittore, giornalista e sceneggiatore di alcuni dei film più famosi del secondo dopoguerra, Vasco Pratolini è autore di opere in cui i protagonisti sono principalmente personaggi popolari.
Il testo narrativo “Vanda” è tratto da “Mestiere da vagabonda” e ci è presentato da un narratore esterno, che racconta le vicende quasi come se stesse descrivendo un periodo passato della sua vita.
Il racconto è ambientato nella Firenze del 1938, quando il governo fascista, per allinearsi alla Germania nazista di Hitler, emana le leggi razziali contro gli ebrei italiani, limitandone i diritti civili e politici.
 
 
Protagonisti delle vicende, i due diciottenni si incontrano una mattina sul Ponte di Santa Trinità della città e dopo capiscono di essere innamorati l’uno dell’altra.
Il tempo scorre ma l’amore che provano i due ragazzi, ormai divenuti adulti, si fa sempre più intenso.
Con loro maturano anche i loro progetti per il futuro insieme, i loro sogni e le loro speranze, ma purtroppo il destino sarà per loro inesorabile e la loro storia non potrà mai avere un futuro.