Wright, Frank Lloyd

Appunto inviato da ericatrudi
/5

Descrizione dell'Ennis house di Frank Lloyd Wright. Struttura imponente costituita da blocchi di cemento costruiti con granito. (2 pagine formato doc)

Sinestesia Forma particolare di metafora, che consiste nell'associare in stretto rapporto due termini appartenenti a sfere sensoriali diverse: "va col suo pigolio di stelle" (Giovanni Pascoli, Il gelsomino notturno); "le trombe d'oro della solarità" (Eug Wright, Frank Lloyd Nato a Richlan Center, Wisconsin 1869 morto a Phoenix, Arizona 1959 architetto statunitense, personaggio fondamentale del Movimento Moderno.
Sosteneva che l'edificio deve fondersi con l'ambiente circostante tanto da sembrare parte di esso. L'architettura deve dunque essere progettata volta per volta, in considerazione dello specifico utilizzo dell'edificio, del contesto in cui è inserito e del tipo di materiali impiegati. La sua originalità nei progetti per strutture sia pubbliche sia private lo rese famoso e si oppose all'ornamentalismo degli stili prevalenti, neoclassico e vittoriano.
Tra i suoi contributi, fondamentale è l'impiego di materiali diversi, scelti in relazione al colore naturale, alla consistenza e alle caratteristiche strutturali. Gli interni dei suoi edifici accentuano il senso di spaziosità che deriva da strutture aperte, dove le stanze confluiscono le une nelle altre. Introdusse nuove tecniche costruttive, come l'uso di blocchi prefabbricati di calcestruzzo, rinforzati da barre di acciaio, e innovazioni quali gli impianti di condizionamento d'aria, l'illuminazione indiretta e il riscaldamento a pannelli. Ennis house Ennis house progettata nel 1924 da wright si trova sopra le colline di Los Angeles;ed è una struttura imponente costituita da blocchi di cemento costruiti con granito. La parte esterna è abbastanza rovinata, soprattutto dalle infiltrazioni d'acqua e dal terremoto nel 1994. La struttura è appoggiata su un piedistallo di base che la innalza notevolmente, ed è circondata da massicci muri perimetrali che la fanno apparire molto più estesa sia in altezza sia in ampiezza. Ennis house è progettata in orizzontale, su un unico piano articolato in più livelli, il cui elemento unificante è costituito dalla loggia. Lungo il perimetro della loggia si aprono salotto e sala da pranzo, con una grandissima vetrata che si affaccia sul paesaggio di Los Angeles. I signori Ennis, proprietari della casa, fecero aggiungere, contro la volontà di Wright, elementi estranei al progetto originale, come alcune finestre, e fecero modificare anche il soffitto. La grande novità inserita nel 1941 fu la grande piscina sul lato nord dell'abitazione, la casa fu dunque progettata e ripensata per momenti diversi. Luminosa negli esterni Ennis house crea molti scorci d'ombra e chiaroscuri negli interni, che si riparano dalla luce troppo forte della California; l'architettura di Wright parte infatti dal progetto degli spazi interni per poi pensare agli esterni.