Breve riassunto su Munch e Klimt

Appunto inviato da doctorhack
/5

Breve riassunto schematico sulle opere di Edvard Munch e di Gustav Klimt (1 pagine formato doc)

MUNCH E KLIMT: BREVE RIASSUNTO

Arte.
Espressionismo – cambiamento di prospettiva (l’artista cerca di trasfigurare il soggetto in base alla propria interiorità (implica) l’oggetto risulta deformato.
Si divide in due correnti:
• Tedesco: colori cupi = angoscia della vita
• Francese: gioia della vita
Munch
Espressionista tedesco per l’utilizzo di temi espressionistici:
• L’angoscia esistenziale
• Solitudine
• Incombere della morte
• Incertezza del futuro
• Distruzione mentalità borghese
La sua vita era stata caratterizzata da drammi e sofferenza, causate da malattie e problemi familiari. Come Van Gogh si avvicini all’espressionismo poiché conosce a Parigi l’impressionismo.
Ma durante una delle sue mostre a Berlino fu criticato. Questo insuccesso avvenne perché solo con l’espressionismo la sua opera divenne comprensibile, anche se fu ritenuta “Arte degenerata”, e per questo censurata dal regima nazista.
Nelle sue opere vi è una continua angoscia della morte, un inquietudine che rimanda ad un incubo, incubi di una persona comune (differenza rispetto a Van Gogh).
Queste paure trovano fondamento in un tormento psichico, che porta disperazione che non può trovare conforto in nessuna azione, neppure il suicidio.
L’urlo - L’acme (momento culminante) del rapporto angoscioso che l’artista ha nei confronti dell’artista, infatti ha una matrice autobiografica in quanto l’uomo in primo piano è l’artista stesso, pur trasmettendo sensazioni universali (evidenziato dal suo crudo stile pittorico).
Il paesaggio antinaturalistico, desolato e poco accogliente; il cielo prevalentemente rosso conferisce il tono drammatico. L’uomo (figura visionaria) ha un aspetto sinuoso e molle, che rimanda ad uno spirito, la testa è calva simile ad un teschio, il naso assente e lo sguardo allucinato e terrorizzato, la bocca in uno spasmo innaturale è vero centro compositivo dell’opera. Il suono fuoriuscente da quest’ultima mette in movimento tutto il quadro.
Le due figure statiche e il ponte sono impassibili all’urlo proveniente dall’uomo (amici dell’artista indifferenti all’angoscia dell’artista=falsità del genere umano). L’urlo di questo quadro è un esplosione di energia psichica: di un energia che racchiude tutto lo spirito tormentato che vuole esplodere in questo grido liberatorio, anche se nel quadro non vi è alcun elemento consolatorio o di liberazione. L’urlo rimane quindi solo un suono sordo che non può essere avvertito dagli altri, ma rappresenta il dolore che vuole fuoriuscire da noi senza mai riuscirci. L’urlo diviene così modo per guardare dentro se stessi, ritrovandovi però solo angoscia e dolore.
Art Nouveau - Caratterizzato dalla ribellione, dall’evasione da un mondo rispetto al quale la qualità aveva sopraffatto la quantità e gli oggetti avevano perso ogni personalità.
 

Edvard Munch: riassunto breve

KLIMT, ANALISI OPERE

Klimt si ispira per i suoi temi al rinascimento italiano: la giovinezza
Giuditta - È un personaggio biblico; ha il corpo semi nudo infatti è un inno alla bellezza femminile e ha il potere incantatore nel suo sguardo.
Atteggiamento di sfida, mostra la testa mozzata di Oloferne. Il volto enigmatico è bellissimo ed è incorniciato da elementi di Art Noveau. Non c’è limite di contorno ma il tutto è sfumato. Gli elementi naturalistici sono esemplificati in figure geometriche. Con quest’opere inizia ad usare l’oro di foglia che diventerà elemento pregnante delle sue opere