Forma e dimensioni della Terra

Appunto inviato da erika87
/5

Riassunto su forma e dimensioni della Terra, reticolato geografico, rotazione terrestre, rivoluzione terrestre, stagioni, moti millenari, orientamento. (6 pagine formato doc)

LA FORMA DELLA TERRA

V secolo a.c.: Pitagora afferma con un ragionamento astratto la sfericità della Terra

Alto Medioevo: ribadita la tesi della forma piatta della terra

Umanisti nel 1400: con le teorie di Aristotele e Tolomeo ribadiscono la sfericità della terra.

L'area della Terra che riusciamo a vedere è più o meno circolare limitata da una linea, detta orizzonte sensibile, che congiunge il suolo con l'atmosfera.

Prove della curvatura della superficie terrestre: L'area visibile aumenta al crescere dell'altitudine del punto di osservazione. Spostandoci lungo il meridiano terrestre, linea che congiunge polo Sud e polo Nord, notiamo che le stelle cambiano la loro posizione nel cielo.

Prove sulla sfericità della Terra:

  • La comparsa o scomparsa graduale di un oggetto all'orizzonte
  • La gravità che agisce uguale lungo tutta la superficie terrestre, seguendo una traiettoria sempre perpendicolare al centro come raggi di una sfera
  • I viaggi di circumnavigazione
  • Analogia con altri pianeti
  • L'ombra circolare della Terra sulla luna durante le eclissi di Luna
  • Le recenti foto dei satelliti

La Terra sarebbe una sfera perfetta senza irregolarità se non fosse per il moto di rotazione che con la sua forza centrifuga ha depresso la Terra ai poli e l'ha allargata sul piano equatoriale, ottenendo un ellissoide di rotazione o sferoide, che ruota attorno al suo asse minore cioè l'asse polare.

Mentre all'equatore non c'è una circonferenza perfetta per ciò la Terra è un ellissoide a tre assi.

CHE FORMA HA LA TERRA

La forma della Terra non è identificabile con nessuna forma geometrica, né con quella di una sfera perché da precise misure si è visto che lungo la sua superficie l'accelerazione di gravità cambia e quindi varia la distanza dal centro. La forma decisa per la Terra è chiamata geoide, la cui superficie è perpendicolare in ogni suo punto alla direzione del filo a piombo. La superficie del geoide è equi-potenziale, poiché varia l'accelerazione di gravità ma non cambia il lavoro necessario a portare un oggetto dalla sua superficie a distanza infinita. Il geoide idealmente dovrebbe essere uguale ad un ellissoide cioè ad una Terra senza imperfezioni.

Geodesia: scienza che studia la forma terrestre.

LE DIMENSIONI DELLA TERRA

Nell'antichità affermata la sfericità terrestre si tentò di calcolarne le dimensioni attraverso un semplice problema geometrico, calcolando un angolo alla circonferenza e risalendo da questo alla misura di quello al centro, determinando poi tutte le altre misure. In questo modo Eratostene calcolò la circonferenza terrestre prendendo in considerazione la distanza tra le città di Alessandria e Siene e calcolando l'angolo formato dalla verticale passante per Alessandria e i raggi solari in quel momento perpendicolari a Siene. Quest'angolo, uguale a quello al centro perché rette parallele tagliate da una trasversale, lo usò per stabilire una proporzione con corrispettivo al centro e la distanza tra le due città. La misura