Ricerca sugli invertebrati

Appunto inviato da maraiannotta
/5

Gli invertebrati: ricerca sulle origini e classificazione degli animali (2 pagine formato doc)

GLI INVERTEBRATI: RICERCA

Gli invertebrati.

Origine e classificazione degli animali
Gli animali si sono presumibilmente evoluti dai protisti. Gli organismi appartenenti al regno Animalia si riproducono per via sessuata e i gameti sono l’unica fase aploide del ciclo vitale. Gli animali moderni sono classificati in circa trenta phyla. Per classificare un animale si possono utilizzare vari criteri:
•    Il numero degli strati di tessuto in cui si organizzano le cellule;
•    La struttura di base del corpo;
•    La presenza o assenza di cavità nel corpo;
•    Il modello di sviluppo.

INVERTEBRATI, CLASSIFICAZIONE

Poriferi | Spugne. I poriferi sono quasi tutti marini e si nutrono filtrando l’acqua.

Le spugne rappresentano un livello di organizzazione intermedia tra le colonie cellulari e gli organismi pluricellulari. La riproduzione delle spugne avviene con due modi tipici degli animali sessili o poco mobili. Il primo modo è la riproduzione asessuata, è molto comune e avviene in genere tramite il distacco di frammenti dall’animale genitore. Il secondo modo, la riproduzione sessuata, può avvenire grazie al fatto che molti tipi di spugne sono ermafroditi.
Cnidari | Meduse. Gli cnidari sono a tutti gli effetti organismi pluricellulari. La struttura di base del corpo è semplice: l’animale è essenzialmente un contenitore cavo che può essere a forma di vaso, il polipo, oppure a forma di campana, la medusa. Entrambi sono costituiti da due strati di tessuto: epidermide e gastroderma; tra i due strati è presente una sostanza gelatinosa, la mesoglea. Cellule altamente specializzate in grado di pungere, gli cnidociti, sono una caratteristica di questi animali e conferiscono il nome al phylum.

L'origine della vita sulla terra, riassunto

INVERTEBRATI, ESEMPI

Platelminti | planarie e tenie. I platelminti sono i più semplici animali a simmetria bilaterale. La concentrazione cefalica dei vari organi di senso è chiamata cefalizzazione; i raggruppamenti di cellule, detti gangli, sono considerati i precursori delle strutture celebrali. I platelminti hanno tre strati di tessuto embrionale: l’ectoderma, il mesoderma e l’endoderma.
Vermi non segmentati | Nemertini e Nematodi. Sebbene costituiscano un piccolo phylum, i nemertini sono particolarmente interessanti per i biologi che cercano di ricostruire l’evoluzione degli invertebrati. In un tubo digerente a due aperture il cibo si muove sempre nella stessa direzione. In questi vermi compare un semplice sistema circolatorio formato da un vaso dorsale e da due laterali che trasportano sangue incolore. I nematodi sono vermi cilindrici non segmentati di dimensioni microscopiche. Essi hanno un’altra cavità corporea, detta pseudoceloma, che si sviluppa tra l’endoderma ed il mesoderma.
Molluschi | Ostriche, lumache e calamari. I molluschi costituiscono une dei phyla di animali più grandi sia per numero di specie sia per numero di individui; sono animali a simmetria bilaterale caratterizzati da un corpo molle protetto da una conchiglia dura che contiene calcio.
I molluschi presentano un’enorme varietà di forme e di comportamenti le tre classi principali sono:
•    I bivalvi che hanno due conchiglie;
•    I gasteropodi che possono vivere in ambienti marini e possiedono una sola conchiglia;
•    I cefalopodi che sono i molluschi più attivi ed intelligenti.