Gli animali vertebrati

Appunto inviato da tommy8810
/5

Riassunto sugli animali vertebrati con schemi dettagliati ed immagini. Rettili, Mammiferi, uccelli... (6 pagine formato doc)

I vertebrati sono gli animali che hanno la colonna vertebrale e insieme alle ascidie e anfiossi compongono il phylum dei corda I vertebrati sono gli animali che hanno la colonna vertebrale e insieme alle ascidie e anfiossi compongono il phylum dei cordati.
Nei vertebrati lo scheletro è esterno e ricoperto dalla muscolatura e inoltre lo scheletro contiene cellule vive. L' endoscheletro dei vertebrati è composto da tessuto vivente, il tessuto osseo, formato da cellule immerse in una matrice inorganica da loro stesse prodotta, formata da Sali minerali. L'endoscheletro cresce insieme all'individuo formando una intelaiatura ben articolata.
Oltre al sostegno e alla locomozione, l'endoscheletro nei vertebrati protegge gli organi interni. L'endoscheletro non offre una copertura esterna e per questo i vertebrati hanno la pelle o la cute ricoperte da scaglie, squame, penne e peli. Vertebrati acquatici: Le pinne sono ridotte per offrire le minima resistenza al movimento nell'acqua. Agnati: antichi pesci privi di mascelle esempio: lamprede marine e quelle di acqua dolce (parassiti) missine (predatrici) I condroitti e gli osteitti hanno le mascelle e sono chiamati gnatostomi. Nei pesci è presente un ulteriore organo sensoriale rispetto ai vertebrati, cioè la linea laterale. (Foto sotto) La linea laterale è un organo di senso caratteristico dei pesci, costituito da un canale orientato longitudinalmente lungo il corpo, e comunicante con l'esterno mediante una serie di pori. Attraverso questi ultimi l'acqua trasmette vibrazioni che, trasformate in impulsi sensoriali dal nervo laterale, raggiungono il cervello dando al pesce la sensazione del movimento relativo dell'acqua rispetto al corpo. La vescica natatoria è una sacca contenete una miscela di gas aumentando o diminuendo il volume dei gas il pesce si muove o in alto o in basso. I pesci per respirare utilizzano l'ossigeno disciolto nell'acqua attraverso le branchie situate ai lati della testa. Nei pesci cartilaginei le branchie sono a contatto con l'esterno, mentre nei pesci ossei le branchie sono protette dall'opercolo. I dipnoidi sono dei pesci che vivono in acque povere di ossigeno e usano la vescica natatoria come un polmone. La maggior parte dei pesci è fecondazione esterna, mentre gli squali hanno una fecondazione interna. La circolazione è di tipo: CIROLAZIONE SEMPLICE, il cuore è composto da un atrio ed un ventricolo. ANFIBI Gli anfibi conducono una doppia vita, infatti vivono nell'acqua e sulla terra ferma, e derivano dai pesci. Si suddividono in: Gli anfibi non possiedo un efficiente sistema di scambio di gas infatti i loro polmoni sono rudimentali, respirano attraverso la pelle e per questo motivo vivono in ambienti umidi. La circolazione degli anfibi è di tipo: CIRCOLAZIONE DOPPIA E INCOMPLETA il cuore è composto da due atri e un ventricolo, quindi c'è un parziale mescolamento del sangue ossigenato con quello desossigenato. La fecondazione è esterna e avviene nell'acqua. Lo stadio larvale degli an