Apparati

Appunto inviato da noela87
/5

I sistemi del corpo umano (3 pagine formato doc)

Lo studio del corpo umano e la fisiologia L'anatomia studia la struttura interna e esterna del corpo di un animale e le relazioni tra le diverse parti che lo costituiscono.
La fisiologia studia i meccanismi di funzionamento delle diverse parti del corpo. 3 caratteristiche del corpo umano Gli esseri umani hanno in comune con molti animali tre caratteristiche generali: una cavità corporea interna o celoma; uno scheletro interno; un sistema di termoregolazione. La cavità corporea interna: è una caratteristica dei vertebrati ma è presente anche in molti invertebrati; è tale che negli esseri umani e negli altri mammiferi è distinta in una cavità dorsale e una cavità ventrale. La cavità dorsale è suddivisa a sua volta in cavità cranica e cavità spinale, dove sono alloggiati, rispettivamente, il cervello e il midollo spinale.
La cavità ventrale è suddivisa a sua volta in cavità toracica, contenente cuore e polmoni, e cavità addominale, contenente tutti gli altri organi interni. Cavità toracica e cavità addominale sono separate dal diaframma. Lo scheletro interno: sostiene il corpo e ne consente la crescita continua fino alla maturità; comprende una colonna vertebrale costituita da singoli pezzi ossei, detti vertebre (tutti gli animali che ne sono dotati sono chiamati vertebrati) Il sistema di termoregolazione: consente di mantenere costante la temperatura interna del corpo. Sono animali esotermi (la temperatura interna del loro corpo è simile a quella esterna); questi animali scaldano il loro corpo con l'esposizione al Sole. Sono animali endotermi coloro che usano il calore liberato dalla loro attività metabolica per mantenere costante la loro temperatura interna. SISTEMA MUSCOLARE In un muscolo scheletrico c'è un certo numero di fasci muscolari, ciascun fascio muscolare è formato da un insieme di cellule o fibre muscolari, ciascuna fibra muscolare è formata da molte miofibrille, ciascuna miofibrilla è formata da molti filamenti contrattili. I filamenti più sottili sono di actina, quelli più spessi sono di miosina. I filamenti formano i sarcomeri, le unità funzionali del muscolo. In un sarcomero i filamenti spessi sono nella zona centrale e i filamenti sottili sono ancorati a una o all'altra delle sue estremità. Durante la contrazione i filamenti sottili scivolano verso il suo centro: le teste della miosina si agganciano ai filamenti di actina che vengono così trascinati verso il centro del sarcomero, le teste della miosina si staccano dai filamenti di actina e si riagganciano ad essi un po' più avanti. I sarcomeri si accorciano. I muscoli antagonisti agiscono in coppia, simultaneamente, compiendo movimenti opposti ne sono esempi il bicipite e il tricipite. I 4 tipi fondamentali di tessuto I tessuti fondamentali sono: tessuti epiteliali: coprono tutte le superfici corporee esterne; rivestono tutte le cavità interne del corpo; formano le ghiandole. Esso può essere: semplice (formato da un solo strato di cellule); stratificato (formato da più strati di c