L'apparato riproduttivo umano

Appunto inviato da lucation15111994
/5

Studio apparato riproduttivo maschile e femminile nell'uomo (2 pagine formato doc)

Gli umani sono neoterici, cioè diventano maturi sessualmente da piccoli (11 anni).
L’uomo produce ogni giorno milioni di spermatozoi nei testicoli, che si trovano in una sacca detta scroto che alla nascita si trova nella cavità addominale umana, poi scende e ne esce fuori; questo perché la produzione di gameti può avvenire solo ad una temperatura minore rispetto ai 36° del corpo. Ogni testicolo è composto da 250 compartimenti, riempito da tubuli seminiferi, in cui si trovano le cellule destinate alla produzione e al nutrimento degli spermatozoi. La spermatogenesi ha luogo nei testicoli, all'interno dei tubuli seminiferi; la prima fase consiste nella trasformazione degli spermatogoni (diploidi) in spermatociti primari (diploidi), che a loro volta danno origine agli spermatociti secondari (due cellule aploidi), cha danno vita agli spermatidi (4 cellule aploidi).
Infine gli spermatidi, dopo la formazione dell'acrosoma (una particolare struttura contenente enzimi in grado di aprire un varco nella cellula uovo) danno origine agli spermatozoi. Dopo la loro formazione, gli spermatozoi passano dai tubuli seminiferi all'epididimo, in cui ha luogo un'ulteriore fase, detta maturazione, favorita dalle secrezioni della mucosa dell'epididimo. Ogni spermatozoo è composto da una testa, una regione intermedia ed una coda; la testa è formata da acrosoma e nucleo, dov’è il patrimonio genetico maschile, la regione intermedia è composta da una guaina mitocondriale, che da l’energia allo spermatozoo per muoversi, infine la coda è un flagello che permette i movimenti. Il processo di spermatogenesi dura 8-9 settimane, periodo in cui le cellule ricevono nutrimento da altre cellule dell’epididimo, le cellule del Sertoli.