La pelle: caratteristiche

Appunto inviato da spidersasi
/5

Spiegazione dettagliata della pelle. Confronto Uomo-scimmia: l’andatura bipede, il cervello molto sviluppato, il corpo poco peloso. (4 pagine formato doc)

Le scimmie sono i nostri parenti più strtti Le scimmie sono i nostri parenti più stretti.
Le caratteristiche comuni vennero evidenziate gia da Linneo nel `700; poi un secolo dopo Darwin sostenne che l'uomo e le scimmie hanno un'origine evolutiva comune.Però quando parliamo di scimmie ci si riferisce alle scimmie antropomorfe, che sono: scimpanzé, gorilla, gibbone e orango. Queste scimmie hanno una vera e propria faccia che ricorda molto quella umana così come la costituzione fisica e la capacità di ruotare la spalla. L'uomo però ha delle caratteristiche esclusive per la nostra specie: l'andatura bipede, il cervello molto sviluppato, il corpo poco peloso. Queste caratteristiche sono nate grazie a milioni di anni di evoluzioni.
L'andatura bipede è dovuta grazie alle particolari caratteristiche del nostro apparato scheletrico e muscolare. Innanzitutto la nostra colonna vertebrale ha un profilo a S, per un'adeguata distribuzione del peso.Il faramen magnum o foro vertebrale situato posteriormente nelle scimmie, è spostato in avanti e si apre alla base del cranio.Il bacino è più largo e robusto e offre un adeguato punto di attacco per i potenti muscoli locomotori degli arti inferiori. I piedi sono specializzati per il mantenimento della posizione eretta e, a differenza dalle scimmie, l'alluce è allineato alle altre dita. Lo sviluppo del cervello e del volto. Tra il cervello dell'uomo e quello della scimmia c'è una differenza quantitativa, il nostro è tre volte più grande, ma anche qualitativa infatti si è sviluppata molto la corteccia celebrale che si è arricchita di lobi e circonvoluzioni. La scarsa pelosità A confronto con le scimmie, il nostro corpo appare glabro. In realtà noi abbiamo lo stesso numero di follicolo piliferi di uno scimpanzé, sono sottili e poco evidenti. L'uomo è un organismo pluricellulare ( 10^14 ).Nell'uomo le cellule si differenziano e si specializzano per compiere determinate funzioni. L'insieme di cellule simili con la stessa funzione prende il nome di tessuto.Ci sono vari tipi di tessuti classificati però in quattro gruppi principali. Tessuto epiteliale. Caratterizzato da cellule poste sempre molto vicine tra loro, ha funzione di rivestimento e protezione, forma la pelle e le mucose. Tessuto connettivo costituito da cellule che sono disperse in una sostanza fondamentale Di natura proteica ( Collagene e elastina ); ha una funzione di sostegno. A questo gruppo appartengono: Il tessuto connettivo vero e proprio, il tessuto osseo e il tessuto cartilagineo. E anche il sangue. Tessuto muscolare Le cellule hanno una forma allungata e sono dette fibre; è capace di contrarsi e di rilasciarsi, quindi di variare la propria lunghezza consentendo i movimenti. Esistono il tessuto muscolare liscio, striato e cardiaco. Tessuto nervoso formato da cellule con prolungamenti lunghi anche un metro. Trasmette a distanza impulsi nervosi elettrochimici e coordina le funzioni dell'organismo. Quindi, le cellule sono organizzate in tessuti, i quali a