sostanze allo stato liquido

Appunto inviato da giupisara90
/5

proprieta dei liquidi: Sostanze allo stato liquido (1 pagine formato doc)

Untitled Qualsiasi sostanza può presentarsi in uno stato: Solido, quando ha volume e forma propria Liquido, quando ha volume proprio ma non forma propria Gassoso, quando non ha ne volume ne forma propri Sostanze allo stato liquido: Una sostanza si dice allo stato liquido quando non ha forma propria, ma assume la forma del recipiente che la contiene ha volume proprio e non è comprimibile Esistono 2 tipi di liquidi: liquidi molecolari, se le particelle sono molecole; liquidi ionici, se le particelle sono ioni / sali Si passa allo stato liquido per condensazione (comprimendo o raffreddando 1 vapore); fusione (riscaldando 1 liquido) Proprietà dei liquidi: Tensione superficiale: Prodotta dalle forze di coesione delle molecole d'acqua: le molecole all'interno del liquido sono attratte in tutte le direzioni, quindi le forze si equilibrano; mentre le molecole in superficie sono attratte solo verso il basso, formare 1 pellicola che tende a premere sulle molecole sottostanti e a racchiuderle.
Evaporazione: passaggio dallo stato liquido allo stato di vapore, al di sotto della temperatura di ebollizione dipende da: temperatura (all'aumentare della temperatura aumenta l'intensità dell'evaporazione) energia di legame tra le particelle (all'aumentare dell'energia di legame diminuisce l'intensità dell'evaporazione) superficie del liquido (all'aumentare della superficie aumenta l'evaporazione) Vapore saturo: vapore in equilibrio dinamico con 1 liquido (in 1 ambiente chiuso) : quando la velocità di evaporazione del liquido = velocità di condensazione del vapore “pressione di vapore” : pressione esercitata da 1 vapore saturo; dipende da temperatura (all'aumentare della temperatura aumenta la pressione di vapore) peso molecolare (all'aumentare del peso molecolare diminuisce la pressione di vapore, perché ci vuole più energia per far evaporare 1 molecola più pesante) energia di legame tra le molecole del liquido (all'aumentare dell'energia di legame diminuisce la pressione di vapore, perché ci vuole più energia per rompere i legami tra le molecole e farle evaporare) Con l'evaporazione solo le particelle superficiali si trasformano in vapore per far si che anche quelle interne passino a vapore occorre aumentare la temperatura del liquido fino a che si creino bollicine la cui pressione è uguale a quella esterna.
Essendo più leggere salgono in superficie e si verifica il fenomeno dell'ebollizione. Pertanto un liquido bolle quando la sua pressione di vapore raggiunge il valore di quella esterna.