Chimica organica: idrocarburi e biomolecole

Appunto inviato da sashuras Voto 6

riassunto della chimica organica, idrocarburi alifatici ed aromatici, gruppi funzionali e delle biomolecole, lipidi, proteine, carboidrati ed acidi nucleici (4 pagine formato docx)

IDROCARBURI E BIOMOLECOLE

La chimica organica.

La Chimica organica tratta la chimica dei composti del carbonio che, almeno in origine viene sintetizzata da un essere vivente, ma non di tutti i composti, ossia solo di quelli dove il C è tetravalente = capacità di formare quattro legami. I composti organici si dividono in 3 grandi gruppi: gli idrocarburi (alifatici e aromatici), derivati degli idrocarburi (alogenati, azotati, ossigenati), biomolecole (carboidrati, proteine, acidi nucleici e lipidi).
L’elevato numero di composti organici e le loro proprietà dipendono strettamente dalla possibilità di diversificare la struttura a parità di formula molecolare, grazie a un fenomeno noto con il nome di isomeria.
Il fenomeno dell’isomeria si presenta quando due o più composti, pur avendo la stessa formula molecolare e la medesima composizione chimica hanno differenti formule di struttura per una diversa disposizione degli atomi costituenti. Sono detti isomeri quei composti con la stessa formula molecolare (formula bruta), ma differente formula di struttura (disposizione spaziale) e diverse proprietà fisiche e chimiche.

Chimica organica: appunti sugli idrocarburi


BIOMOLECOLE RIASSUNTO

Gli idrocarburi. Sono composti organici costituiti solamente da atomi di idrogeno e di ossigeno. In base alla loro struttura, si dividono in due grandi gruppi: idrocarburi alifatici e idrocarburi aromatici.
     Idrocarburi alifatici: catene di carbonio lineari o ramificate; si dividono a loro volta in saturi (alcani e cicloalcani) ed insaturi (alcheni e alchini) a seconda della loro capacità di costituire legami singoli, doppi o tripli tra atomi di C.
o    Alcani: legame singolo tra atomi di C ---> CnH2n + 2
•    In questo gruppo riconosciamo elementi quali il metano (CH4); l’etano (C2H6); il propano (C3H8), il butano (C4H10), il pentano (C5H12) etc. Questa serie di composti costituisce una serie omologa in quanto si passa da un composto ad un altro con l’aggiunta di un atomo di C.
o    Alcheni: legame doppio tra atomi di C - CnH2n
•    Per questo gruppo di composti manca il primo membro (n=1) quindi avremo composti quali l’etene (C2H4), il propene (C3H6), il butene (C4H8), il benzene (C5H10) etc.
o    Alchini: legame triplo tra atomi ci C - CnH2n -2
•    Composti quali l’etino (C2H2), il propino (C3H4), il butino (C4H6) etc.

Biomolecole e le funzioni: appunti


CHE COSA SONO LE BIOMOLECOLE

Le biomolecole. Le biomolecole sono la componente più significativa dei composti organici presenti negli organismi viventi; formano la struttura delle cellule e nello stesso tempo rappresentano i protagonisti del metabolismo cellulare. Molte biomolecole sono biopolimeri costituiti dall’unione di un numero elevato di monomeri. Le biomolecole sono riconducibili a quattro classi fondamentali: carboidrati, lipidi, proteine e acidi nucleici. Fanno da complemento a queste classi le vitamine e gli ormoni (presenti nel nostro organismo a tracce, insiem al 65% di acqua e al 5% di sali minerali).
I carboidrati assolvono funzioni energetiche, di riserva energetica e strutturali. (1% nel c.u.)
I lipidi costituiscono una riserva energetica, ma svolgono anche una funzione strutturale. (13% nel c.u.)
Le proteine svolgono ruoli biologici fondamentali (strutturale, catalitica, di regolazione) nel metabolismo cellulare. (16% nel c.u.)
• Gli acidi nucleici rappresentano le biomolecole nelle quali sono codificati i geni e pertanto sono responsabili della conservazione, trasmissione ed espressione dell’informazione ereditaria.

 

Introduzione alla chimica organica