Il concetto di atomo

Appunto inviato da chrostatina
/5

Note sulle tre leggi fondamentali della chimica, elementi e atomi, composti e molecole, massa atomica e massa molecolare, l'equazione di stato dei gas perfetti, le particelle dell'atomo (4 pagine formato doc)

VERSO IL CONCETTO DI ATOMO

La materia che ci circonda è formata da particelle piccolissime, gli atomi. Oggi sappiamo che la materia che ci circonda non è continua ma risulta formata da particelle microscopiche.


Jhon Dalton arrivò alla conclusione che la materia fosse costituita da atomi che possono legarsi per formare molecole. Il suo punto di partenza fu un attenta analisi delle tre leggi fondamentali della chimica:

  • La legge di conservazione della massa. Lavoieser fu il primo a notare che in una reazione, la somma dei pesi dei reagenti era sempre uguale alla somma dei pesi prodotti, in poche parole che nelle reazioni chimiche la materia si conserva. Questa legge afferma che : In una reazione chimica, la massa dei reagenti è esattamente uguale alla massa dei prodotti.
  • La legge delle proporzioni definite. Proust effettuò numerosi esperimenti seguendo un metodo di indagine analogo a quello di Lavoieser. Sulla base dei risultati ottenuti, enunciò la legge delle proporzioni ben definite che afferma : in un composto, gli elementi che lo costituiscono sono presenti secondo rapporti in peso costanti e definiti.
    Queste legge, ci permette di distinguere i composti dai miscugli di elementi.
  • La legge delle proporzioni multiple. Dalton, analizzò diversi casi in cui due elementi possono reagire e portare alla formazione di due o più composti di struttura chimica diversa. Consideriamo ad esempio la reazione tra ossigeno e carbonio, dalla quale si possono ottenere due gas: l'ossido di carbonio, molto pericoloso, che si ottieni in tutte le combustioni in condizioni di carenza di ossigeno; e il diossido di carbonio che è prodotto dalla combustione normale in un ambiente ben areato. La legge delle proporzioni multiple, afferma che: quando un elemento si combina con l stessa massa di un secondo elemento per formare composti diversi, le masse del primo elemento stanno fra loro in rapporti semplici, esprimibili mediante numeri interi piccoli.