Invecchiamento e senescenza: teorie biologiche

Appunto inviato da valiiina
/5

Invecchiamento e senescenza: aspetti biologici e demografici, le teorie dell'invecchiamento e le trasformazioni anatomo-patologiche della senescenza (2 pagine formato doc)

INVECCHIAMENTO E SENESCENZA: TEORIE BIOLOGICHE

Aspetti biologici e demografici dell'invecchiamento.

Invecchiamento e senescenza. Sono modificazioni anatomo-funzionali che si manifestano con il passare degli anni. La senescenza è l’invecchiamento negli ultimi anni di vita, oltre al declino delle capacità fisiologiche e delle patologie. La geriatria studia le cause e il trattamento delle malattie tra gli anziani. La gerontologia è un modello concettuale di invecchiamento; c’è un impegno per migliorare la qualità di vita, per questo si studia questa fase e le conseguenti malattie.

Tesina sulle teorie biologiche dell'invecchiamento


TEORIA DELL'OROLOGIO BIOLOGICO

Le teorie dell’invecchiamento: Teoria dell’orologio biologico: le cellule si riproducono più volte nella vita e nell’invecchiamento questo cala;
Teoria della catastrofe di errori di Orgel: l’invecchiamento è dovuto ad un errore dei processi di traduzione e trascrizione del DNA;
Teoria dei radicali liberi: sono atomi, formati naturalmente o per cause esterne.

Sono lo ione superossido, acqua ossigenata e il radicale –OH- che legandosi agli acidi grassi insaturi provocano le modificazioni dell’invecchiamento;
Teoria immunologica: nel tempo il sistema immunologico si modifica portando il rischio di più infezioni perché i linfociti T-suppressor e T-helper sono alterati nel loro rapporto.

Senescenza: significato


TEORIE BIOLOGICHE DELL'INVECCHIAMENTO

Le principali trasformazioni anatomo-patologiche della senescenza. Modificazioni di organi ed apparati della senescenza.
Ci sono 3 fasi:
-    Presenilità: prime alterazioni morfologiche e indebolimento;
-    Senescenza: processi arteriosclerotici;
-    Senilità: patologie cronico-degenerative e conseguente morte.
Apparato tegumentario: compaiono rughe, perde elasticità, compaiono macchie scure sulle mani, capelli bianchi e le ghiandole sudoripare diminuiscono;
Apparato osteoarticolare: ossa atrofizzate che portano fragilità scheletrica. L’invecchiamento della cartilagine porta artrosi e difficoltà;
Sistema muscolare: la muscolatura striata è ridotta con aumento di tessuto connettivo e fibre elastiche. La forza è quindi ridotta anche a causa della vita sedentaria e posture sbagliate. Le modificazioni delle ossa si ripercuotono sulla respirazione.