Mercato in economia: definizione e tipologie

Appunto inviato da ornellatronconimi
/5

Riassunto di economia sul mercato: definizione, forme e tipi di mercato, l'elesticità della domanda e dell'offerta (5 pagine formato doc)

MERCATO IN ECONOMICA: DEFINIZIONE E TIPOLOGIE

Il mercato è il luogo in cui avviene l'incontro tra la domanda e offerta di un determinato bene.

La sua funzione è quella di mettere in contatto compratori e venditori, rendendo possibile lo scambio è quindi il luogo dove si forma il prezzo del bene. Può essere un luogo fisso: fiere, mercati rionali o un luogo virtuale: contrattazioni telematiche dei titoli di borsa.
Il mercato può passare dalla dimensione locale - mercati rionali, a quella mondiale - che riguarda la domanda e l'offerta di un bene proveniente da tutto il mondo - mercato del petrolio.
La globalizzazione dell'economia ha prodotto la tendenza alla creazioni di mercati sempre più vasti a carattere internazionale.

Il mercato del lavoro: definizione e caratteristiche

LE VARIE FORME DI MERCATO ECONOMICA POLITICA

- La tipologia dei mercati può essere suddivisa in base a :
- QUANTITA' TRATTATE - mercati all'ingrosso : grandi quantità di beni prodotti e al dettaglio : trattate piccole quantità del bene
- CATEGORIA DI BENI TRATTATI - beni di consumo, di produzione, materie prime
- ALLA LORO DIMENSIONE - LOCALI , MONDIALI
Per ogni bene esiste uno specifico mercato
Es. il mercato del latte, delle bici , delle scarpe.
Perchè si formi un mercato libero sono necessarie strutture giuridiche che lo tutelano, in particolare, la tutela giuridica della proprietà privata e dell'esecuzione dei contratti sono essenziali per stimolare l'attività imprenditoriale privata.

Il mercato: riassunto di economia

TIPI DI MERCATO ECONOMIA

Ogni mercato di un determinato bene ha una sua struttura definita da :
1)    dall'omogeneità, che può essere più marcata o meno, dei prodotti dalle imprese operanti in un determinato mercato
2)    dal numero delle imprese offerenti
3)    dal numero di soggetti acquirenti
in relazione alla struttura del mercato, le imprese in esso operanti dovranno adattare differenti strategie produttive e di vendita per massimizzare (= scopo dell'imprenditore - massimo profitto)  il profitto.