Il Governo: composizione e poteri

Appunto inviato da giulio986
/5

Il procedimento di formazione e crisi di Governo, funzione normativa del Governo, decreti legislativi, decreti legge, regolamenti, composizione e poteri del Governo (2 pagine formato pdf)

IL GOVERNO: COMPOSIZIONE E POTERI

Il Governo è a capo del potere esecutivo e svolge attività amministrativa, rivolta a eseguire le leggi e a soddisfare concretamente i bisogni collettivi, e attività di indirizzo politico, diretta a realizzare un determinato programma politico nei rapporti interni e internazionali.

L'articolo 92 della Costituzione dispone che il Governo è composto dal Presidente del Consiglio e dai ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei Ministri; questi sono quindi organi necessari del Governo, perché previsti obbligatoriamente dalla Costituzione. Il Consiglio dei Ministri si riunisce a palazzo Chigi su convocazione del Presidente del Consiglio e le sue riunioni non sono pubbliche, a differenza delle sedute del Parlamento.
Il Presidente del Consiglio ha il compito di dirigere la politica generale del Governo e di promuovere e coordinare l'attività dei singoli Ministri al fine di mantenere l'unità dell'indirizzo politico e amministrativo del
Governo.

Il Governo: formazione e funzioni


POTERI GOVERNO ITALIANO

Il Presidente del consiglio deve svolgere una funzione di timoniere dell'attività dell'intero Governo e di propulsione delle azioni dei singoli Ministri; questa funzione è particolarmente delicata soprattutto nei governi di coalizione, nei quali gli interessi dei singoli partiti rischiano di prevalere rispetto alle esigenze di omogeneità e di solidarietà dell'azione del Governo nel suo complesso. Il Presidente del consiglio non può dare ordine ai ministri riguardo alla gestione del loro ministero, di cui sono responsabili personalmente, e non può revocare i ministri o obbligarli a dimettersi ma, se il loro comportamento è incompatibile con gli obbiettivi del Governo, può egli stesso dimettersi o minacciare di presentare le dimissioni dell'intero consiglio. L'eventuale cessazione della carica di Presidente del Consiglio per qualsiasi causa (morte, dimissione, sfiducia ecc.) comporta anche necessariamente le dimissioni dell'intero consiglio dei Ministri, mentre se riguarda soltanto uno o più Ministri può provocare un semplice “rimpasto” all'interno del governo, cioè la sostituzione del Ministro o dei Ministri cessati dalla carica.

Come funziona il Governo italiano: riassunto


GOVERNO: COMPOSIZIONE E FUNZIONI

I Ministri hanno il compito di partecipare alle riunioni e alle deliberazioni del Consiglio dei Ministri e di dirigere il Ministero al quale sono preposti. Accanto agli organi necessari (Presidente del Consiglio, Ministri, Consiglio dei Ministri), in un governo vi possono essere anche alcuni organi non necessari o eventuali, non previsti quindi dalla Costituzione. Tali organi sono: Il Vice Presidente del Consiglio svolge funzioni di supplente del Presidente, sostituendolo
in caso di assenza o impedimento temporaneo. I Ministri senza portafoglio non sono a capo di un vero e proprio ministero e non dispongono di un
autonomo apparato amministrativo, non hanno stanziamenti specifici nel bilancio statale e dipendono, dal punto di vista funzionale, dalla presidenza del consiglio. Partecipano alle riunioni del consiglio dei Ministri.

Il Governo italiano: riassunto di diritto


IL GOVERNO: COMPOSIZIONE E FORMAZIONE

Es. Ministro per i diritti e pari opportunità; ministro per i rapporti con il parlamento; ministro per le politiche europee ecc.. I Sottosegretari sono organi ausiliari o di fiducia di un ministro, sono quindi assegnati a un singolo ministero e collaborano con il ministro, esercitando i compiti stabiliti dalla legge o delegati con un decreto ministeriale. I Commissari straordinari sono incaricati di realizzare alcuni obbiettivi specifici o di assicurare il coordinamento tra diverse amministrazioni statali. L'incarico deve essere conferito a tempo determinato, ma può essere prorogato anche più volte.