la famiglia

Appunto inviato da eli87tn
/5

Appunti di diritto sulla FAMIGLIA (3 pagine formato doc)

La famiglia La famiglia Definizione.
Famiglia è una piccola comunità composta dai genitori e dai figli, che vivono sotto lo stesso tetto e ha una caratteristica principale ed indispensabile; i suoi membri sono legati tra loro da un vincolo di amore e solidarietà reciproco particolarmente stretto e profondo. (NB vi sono molte varianti di famiglia) Costituzione (Art. 29 c. 1). La famiglia è una società naturale. Famiglia nel diritto equivale quindi a famiglia nella società. Maggior tutela alle famiglie fondate sul matrimonio. I principi fondamentali sono: ll'eguaglianza fra i coniugi (limite unità famigliare), l'eguaglianza tra figli naturali e figli legittimi (limite non violare i diritti dei membri legittimi). La riforma del diritto di famiglia.
Abolizione della patria potestà, accordo fra i coniugi come regola centrale; Eguaglianza tra figli legittimi e non, possibilità di riconoscere figli adulterini; Innalzamento età minima per sposarsi, separazione per l'intollerabilità della convivenza; Comunione dei beni come forma di regime patrimoniale legale famigliare; Abolizione della presunta paternità tra coniugi separati; Intervento del giudice nelle vicende famigliari (nel caso di disaccordo). Coniugio è il rapporto che intercorre tra due persone sposate tra loro (coniugi). Parentela è il rapporto che intercorre tra tutte le persone che discendono per generazione dallo stesso capostipite. Affinità è il rapporto che intercorre tra una persona e i parenti del suo coniuge. Parentela e affinità possono essere di due tipi: linea retta o collaterale. Retta = nipote nonno. Collaterale = Cugino di x nipote di x. Il matrimonio (Codice civile I libro). Può essere civile o concordatario (attribuisce effetti civili al matrimonio religioso). Matrimonio civile. I requisiti di validità del matrimonio civile sono: la capacità di contrarre matrimonio, la disciplina delle pubblicazioni e delle opposizioni, la disciplina della celebrazione e quella delle nullità. Possono contrarre matrimonio tra loro due persone di sesso diverso, capaci d'intendere e di volere che abbiano almeno 18 anni (16 che siano maturi e in caso di gravi motivi). Il matrimonio è celebrato in municipio davanti all'ufficiale dello stato civile e a due testimoni. Matrimonio concordatario è il matrimonio religioso celebrato secondo il rito cattolico, il matrimonio per essere valido civilmente deve essere trascritto nei registri dello stato civile. Nel caso il matrimonio non sia cattolico la sua unica peculiarià rispetto al precedente è la celebrazione. Rapporti tra coniugi. Il matrimonio fa sorgere tra i coniugi un insieme di diritti/doveri tra coniugi: fedeltà, assistenza reciproca (morale e materiale), collaborazione e coabitazione Rapporti patrimoniali tra coniugi. Ognuno dei due coniugi deve contribuire ai bisogni della famiglia in proporzione della ricchezza e alla propria capacità di lavoro. Tra i rapporti patrimoniali consentiti dalla legge vi sono: comunione legale dei beni (predefinita), c