Possesso e detenzione: significato

Appunto inviato da momocarta
/5

Significato, spiegazione e differenze tra il possesso e la detenzione di un bene (4 pagine formato doc)

POSSESSO E DETENZIONE: SIGNIFICATO

La detenzione e il possesso.


Detenzione: consiste nell’avere la totale disponibilità materiale di una cosa.
Possesso: consiste nell’utilizzare una cosa e nel disporre, nei modi e con i poteri che la legge attribuisce ai titolari di diritti reali sulla cosa stessa. (art.1140).
Il possessore è il titolare del bene.
Detenzione e possesso sono due situazioni oggettive, non sono diritti.
Una persona può essere allo stesso tempo possessore e detentore, come chi ha la proprietà di una cosa e le tiene nella sua disponibilità materiale (possessore a titolo di proprietà) oppure come chi è titolare di una servitù e la esercita (possessore a titolo di servitù).
Possessore e detentore possono anche essere due persone diverse.

Situazioni di possesso e detenzione: riassunto di diritto privato


DETENZIONE, SIGNIFICATO

La detenzione senza possesso. Questa situazione si verifica quando chi utilizza una cosa altrui e ne dispone non già con i poteri che la legge attribuisce al titolare di un diritto reale su di essa, ma con i poteri che la legge attribuisce al titolare di un diritto obbligatorio su di essa, e precisamente di un diritto personale di godimento.
Una persona detiene una cosa anche quando la cosa è pacificamente altrui e la persona ne ha la disponibilità materiale e la utilizza in adempimento di un suo obbligo nei confronti di un’altra persona, oppure in base a un rapporto, non giuridico, di semplice cortesia.

Proprietà, possesso e detenzione di un bene: riassunto


DETENZIONE, DEFINIZIONE GIURIDICA

Il possesso senza detenzione.

Art. 1140 c. 2 : si può possedere una cosa sia direttamente sia per mezzo di altre persone, che assumono così la qualifica di detentori.
es. Rispetto ad un appartamento dato in locazione, il locatario (inquilino) è detentore, mentre il locatore (proprietario) è e resta possessore. Questo perché il possesso implica la titolarità di un diritto reale.
Conseguenze del possesso:

  • Il possessore può agire in giudizio a difesa del suo possesso con le azioni possessorie, senza avere l’onore di dare la prova di essere effettivamente titolare del diritto reale corrispondente.
  • Il possessore può acquistare il diritto reale corrispondente, qualora non ne sia titolare, grazie all’usucapione e alla regola “possesso vale titolo”, in forza appunto del possesso accompagnato da alcune circostanze indicate dalla legge.

Il possesso, la proprietà e le obbligazioni: riassunto


DETENZIONE QUALIFICATA

Funzioni della tutela del possesso:

  • rafforzare la tutela del titolare del diritto reale;
  • evitare azioni di autotutela da parte del titolare del diritto reale;
  • facilitare la prova della titolarità del diritto reale;
  • favorire la circolazione dei beni;
  • tutelare il possessore senza titolo che utilizza effettivamente il bene.