Elezioni, forme di governo, parlamento

Appunto inviato da venerebenini
/5

La democrazia, la democrazia e il sistema costituzionale italiano, il corpo elettorale, il voto, l'astensione, i sistemi elettorali, i sistemi elettorali in italia, referendum abrogrativo, altre forme di democrazia diretta e partecipazione. Le forme di governo nello stato democratico, la forma di governo presidenziale, la forma di governo parlamentare. Il parlamento: la camera e il senato, il parlamento in seduta comune, i parlamentari. (9 pagine formato pdf)

1.
LA DEMOCRAZIA
Il principio democratico è posto a fondamento dell’intero assetto costituzionale. Democrazia significa potere del popolo e quindi sovranità popolare; uno stato è democratico quando il popolo ha il diritto e la concreta possibilità di determinare l’orientamento politico dello stato stesso e quando i governanti sono sottoposti alla volontà popolare.
Due concezioni importanti sono quelle della democrazia diretta e d. rappresentativa.
DEMOCRAZIA DIRETTA
. Si ha democrazia diretta quando il popolo ha il potere di decidere direttamente sulle questioni politiche che lo riguardano. I governanti devono limitarsi a eseguire le decisioni espresse di volta in volta dalla volontà popolare.
DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA
(o indiretta, o delegata).
Secondo questa concezione la sovranità del popolo consiste nello scegliere i propri rappresentanti ai quali spetta il potere di formulare la politica dello stato. Il popolo governa indirettamente attraverso i rappresentanti che esso stesso ha scelto; non può influire sulle loro decisioni, ma può decidere periodicamente se mantenerli o sostituirli. Il momento in cui si esprime la sovranità è quello delle elezioni.
QUALI ORGANI ELEGGERE?
♦ Nelle forme di governo presidenziale il popolo eleggere direttamente sia il parlamento che il capo del governo (sistemi dualistici). Nelle democrazie contemporanee ci sono due soluzioni:
♦ Nelle forme di governo parlamentare il popolo elegge direttamente solo il parlamento: gli altri organi derivano a loro volta dal parlamento (sistemi monistici).