schema riassuntivo sui diritti di godimento

Appunto inviato da luky87
/5

potere di utilizzare la cosa altrui, ma non di disporne; Usufrutto; Enfiteusi; Servitù prediali; l’azione confessoria... (2 pagine formato doc)

I DIRITTI DI GODIMENTO I DIRITTI DI GODIMENTO Diritti di garanzia ? facoltà di vincolare la cosa altrui a garanzia di un diritto di credito (pegno, ipoteca); Diritti di godimento ? potere di utilizzare la cosa altrui, ma non di disporne; I diritti di godimento sulla cosa altrui si dividono in: Superficie ? diritto di fare o mantenere (per sempre o per un determinato tempo) una costruzione sopra o sotto il terreno altrui, acquistando la proprietà della costruzione separatamente dalla proprietà del suolo; Enfiteusi ? diritto di godere, per un periodo non inferiore ai 20 anni, di un fondo altrui, con l'obbligo di migliorarlo e di pagare al proprietario un canone periodico (in denaro o natura); Nell'ambito dell'enfiteusi il legislatore ha previsto l'istituto di devoluzione con cui il nudo proprietario, esercitandolo, ritorna in possesso del fondo in quanto l'enfiteuta è inadempiente (non ha pagato il canone o non ha migliorato il fondo); l'altro istituto e la francazione con cui l'enfiteuta, esercitandolo, diventa proprietario del fondo pagando al nudo proprietario la somma dieci volte del canone; Usufrutto ? diritto di godere della cosa altrui, per un tempo determinato o per tutta la vita, rispettandone la destinazione economica; il diritto di usufrutto può essere concesso per tutta la vita se il soggetto è una persona fisica mentre se l'usufruttuario è una persona giuridica l'usufrutto può durare massimo 30 anni.
L'usufrutto viene costituito in diversi modi: Usufrutto volontario, voluto dalle due parti (testamento, contratto con atto scritto); Usufrutto legale, voluto da una legge (come i genitori che hanno l'usof.
sui beni dei figli minori). Usufrutto giudiziale, voluto da un giudice (su richiesta di una delle parti); Per usucapione, quando una persona possiede un bene come usufruttuario; I diritti dell'usufruttuario sono di godere e trarre i massimi benefici dalla cosa rispettando la destinazione economica (i frutti naturali o civili spettano all'usufruttuario per la durata del diritto). L'usufruttuario può cedere il proprio diritto per un tempo determinato o per tutta la sua durata (se il contratto non dispone diversamente), ma il diritto si estingue allo scadere del termine fissato dal contratto (può essere concesso anche in locazione); L'usufruttuario ha diritto ad una indennità per miglioramenti apportati, mentre le addizioni possono essere tolte dall'usufruttuario (se non causano danni) salvo che il nudo proprietario preferisca mantenerle (in questo caso l'usufruttuario ha diritto ad un'indennità che consiste nel minor valore tra lo speso e il migliorato). Gli obblighi dell'usufruttuario sono: Usare la diligenza del buon padre di famiglia nel godere la cosa; Provvedere all'amministrazione e alla manutenzione ordinaria della cosa (sostenendo i relativi costi); Pagare al nudo proprietario gli interessi delle somme che quest'ultimo ha speso per riparazioni straordinarie; Pagare le somme e i carichi che gravano sul reddito; Concorrere alle spes