I soggetti del diritto, il diritto e la società, le norme e le interpretazioni

Appunto inviato da pippielisa
/5

Primo capitolo del libro di diritto di quinta che affronta l'alrgomento sulla formazione del diritto nella società e fino ad arrivare alla scala gerarchica delle norme giurudiche (5 pagine formato doc)

 Il diritto e la vita sociale 
1.
L’INTERDIPENDENZA FRA SOCIETÀ E REGOLE 
In una comunità, un gruppo non può esistere se non esistono regole, e se non esistono regole che lo organizzano, questo è destinato ad estinguersi. Per questo motivo il gruppo e le regole sono due fattori interdipendenti. L’inscindibile connessione fra società e norme era già stata indicata ai tempi dei Romani. 
Dunque, ogni comunità (famiglia, Chiesa, partito, società politica) produce regole che la governano, e queste sono essenziali per la convivenza civile. 


Il gruppo maggiore è la società civile, regolata dal diritto (o ordinamento giuridico), che è l’insieme delle norme che regolano lo Stato (lo Stato è l’organizzazione politica della società civile). Per far si che una comunità sopravviva, perciò, sono necessarie due condizioni: 
Che ciascun componente abbia il dovere di rispettare delle norme (la norma è la singola regola giuridica o morale formulata in modo imperativo ed espressa da n’autorità superiore); 
Che queste norme siano decise, attuate, e fatte osservare da apposite strutture. 


.