Titoli di credito, cambiale, assegno

Appunto inviato da sarakka91
/5

Caratteristiche delle tre tipologie (6 pagine formato doc)

Classificazione in base al contenuto (o in base alla loro prestazione):
titoli di credito in senso stretto: incorporano su un documento il diritto al pagamento della somma di denaro (come, assegno, cambiale...)
documenti, che attribuiscono al loro possessore il diritto a una determinata prestazione, indicata nel documento, e che vengono emessi allo scopo di consentire una cessione di tale diritto, tramite il trasferimento del documento, evitando la macchinosità della cessione.
Disciplina dei titoli di credito: artt.
1992-2027 cod.civ.  si applica ai TITOLI TIPICI(poiché definiti dalla legge); TITOLI ATIPICI poiché i diritti contenuti nei titoli sono emessi dai privati.
Classificazione in base alla natura della prestazione: I titoli di credito circolano come se fossero cose mobili, infatti, sono documenti (cioè beni mobili) in cui vengono incorporati i crediti (attraverso l’incorporazione si accetta –per convenienza- che il documento sia a credito). Quindi chi acquista chi ne acquista in buona fede il possesso ne diventa proprietario, anche se riceve il titolo da chi non è proprietario.
La Funzione dei Titoli di Credito: è quella di fare circolare il credito in modo rapido e facile.
Vantaggi dei Titoli di Credito:
Acquirente del credito non è assoggettato al rischio che chi riceve il credito Non è necessaria la certificazione dell’acquisto essendo sufficiente il possesso del titolo
 Si presume, per legge, che l’acquisto del titolo di credito avvenga a titolo originario, cioè il diritto rinasce nuovo e autonomo ad ogni passaggio.
.