Analisi di bilancio

Appunto inviato da glorya
/5

Le analisi di bilancio vengono effettuate da soggetti interni o esterni all’azienda (6 pagine formato doc)

IL FABBISOGNO FINANZIARIO ANALISI DI BILANCIO Le analisi di bilancio vengono effettuate da soggetti interni o esterni all'azienda.
Le analisi interne sono poste in essere dalla direzione la quale può utilizzare, oltre ai dati contenuti nel bilancio-rendiconto, tutte le altre informazioni disponibili. Le analisi esterne invece sono effettuate da terzi (ad esempio attuali o potenziali investitori/finanziatori) i quali dispongono del bilancio ufficiale ed eventualmente delle informazioni extra del bilancio che la direzione aziendale è disposta a fornire. L'analista interno, potendo contare sulla totalità delle fonti informative è nelle condizioni di effettuare una completa analisi della gestione; per l'analista esterno, invece, cui è precluso l'accesso alla più ampia documentazione d'impresa, l'indagine sui bilanci si traduce spesso in un'analisi approssimativa della gestione dell'azienda.
Lo scopo delle analisi di bilancio è quello di valutare l'evolversi nel passato delle condizione economiche, finanziarie e patrimoniali ed individuare conseguentemente le prospettive gestionali future. Tali analisi, si basano sul presupposto che la gestione passata sia un “buono specchio” di quella futura. Le informazioni ottenute sono di carattere: storico-consuntivo, in quanto utili ad interpretare e conoscere la gestione passata; revisionale-prospettico, in quanto idonee a formulare attendibili giudizi di massima sulle tendenze della gestione futura. Sotto quest'ultimo aspetto le analisi dei flussi finanziari rappresentano uno strumento d'indagine più completo dell'analisi finanziaria per indici. Le analisi di bilancio vengono attuate, appunto, con due metodologie fra loro complementari che si integrano a vicenda: ANALISI DI BILANCIO PER INDICI (quoziente-rapporti); ANALISI DI BILANCIO PER FLUSSI (movimenti). Il primo tipo di analisi consente, attraverso la costruzione ed il coordinamento di opportuni indici, di valutare le condizioni patrimoniali, finanziarie ed economiche dell'azienda. Il secondo tipo di analisi invece, attraverso la individuazione dei flussi (fonti e impegni) di determinare risorse finanziarie (patrimonio circolare netto e liquidità immediata netta), esamina solo la dinamica finanziaria dell'azienda. L'analisi per indici, inoltre è di carattere prevalentemente statico, in quanto, attraverso un esame retrospettivo della gestione passata è possibile formulare solo giudizi di prima approssimazione: gli indici di bilancio infatti non hanno significato autonomo e non offrono risposte univoche, ma segnalano soltanto l'esistenza di eventuali squilibri economici, finanziari o patrimoniali le cui cause andranno approfondite con indagini od esami più ampi ed approfonditi che tengano conto di circostanze sia d'impresa che d'ambiente. Le analisi per flussi invece sono di carattere dinamico, in quanto non solo individuano i movimenti (flussi) di entrata e di uscita di certe risorse finanziarie (patrimonio circolare netto e liquidità immediat