gestione e strategia delle imprese industriali

Appunto inviato da pami87
/5

riassunto dettagliato dell'l'impresa valore, scelte imprenditoriali, strategie,gestione strategica,leadership di costo, differenziazione, pianificazione strategica (4 pagine formato doc)

MODULO 1 - Capitolo 2 MODULO 1 - Capitolo 2 La gestione strategica delle imprese industriali DEFINISCI IL SISTEMA IMPRESA-VALORE La creazione del valore (per gli azionisti, per i lavoratori, per i clienti) costituisce il fine istituzionale; contemporaneamente il valore rappresenta il mezzo attraverso il quale le imprese ottengono un vantaggio competitivo sulle imprese concorrenti, e innescano in circolo virtuoso che porta al successo.
La missione è il mezzo con cui l'impresa esplicita e comunica ai suoi interlocutori in che cosa vuole essere identificata e quale immagine vuole offrire di sé e dei suoi prodotti. QUALI FATTORI INFLUENZANO LE SCELTE IMPRENDITORIALI La realizzazione della missione dipende dell'impostazione imprenditoriale, ossia dalle scelte che chi governa l'azienda effettua riguardo: al sistema degli interlocutori sociali con cui interagire; al sistema delle proposte progettuali, cioè le prospettive offerte agli interlocutori e i contributi a essi richiesti; al sistema competitivo in cui operare; al sistema di prodotto/servizio, relativo alle caratteristiche dei prodotti e dei servizi offerti e alle politiche di prezzo praticate; alla struttura aziendale intesa in senso lato.
DEFINIZIONE DI STRATEGIA AZIENDALE La strategia è l'insieme delle scelte e delle azioni ritenute più idonee, in relazione alle risorse e ai mezzi disponibili, attraverso le quali l'impresa persegue una posizione di leadership in conformità alla missione prefissata. Le strategie possono essere: sociali: volte ad ottenere dalle forze economiche, politiche e sociali i consensi, le risorse e gli appoggi necessari per attuare le strategie competitive prescelte; comprendono tutte le attività finalizzate sia a favorire i rapporti con il personale dipendente, sia a ottenere un giudizio etico positivo da parte della collettività e/o dei suoi gruppo più rappresentativi; competitive: tese a farle acquisire una posizione di leadership, cercando la massima coerenza tra l'atteggiamento da assumere nei confronti del mercato e i vantaggi competitivi ricercati, cioè bassi costi o differenziazione. STRATEGIA COMPETITIVA Le strategie competitive rappresentano il fulcro intorno al quale ruota la formula imprenditoriale prescelta. Strategico è tutto ciò che produce conseguenze importanti per l'impresa, che ne investe l'intera struttura. Un'azione strategica produce i suoi effetti nel lungo periodo sia in termini di competitività sia in termini di redditività; pertanto riguarda più periodi amministrativi. Gestire strategicamente un'impresa significa coordinare e indirizzare ogni ciclo gestionale verso la realizzazione dell'azione strategica prescelta seguendo un piano prestabilito. Il processo di gestione strategica è effettuato per gradi; è infatti necessario: analizzare l'ambiente e il mercato in cui l'impresa opera, individuandone le opportunità e le minacce; stabilire gli obiettivi di fondo da perseguire e definire l'orientamento strategico generale, vale a dire esplicitare i