La macroeconomia

Appunto inviato da sery65pt
/5

La politica economica, macroeconomia (3 pagine formato docx)

L’attività economica può essere esaminata da un punto di vista microeconomico,analizzando il comportamento dei singoli soggetti economici e dei singoli mercati da vicino, o da una prospettiva macroeconomica, in cui scompaiono le particolarità ed emergono le strutture portanti del sistema economico nel suo complesso.
La macroeconomia è quella parte della scienza economica che studia il funzionamento del sistema economico nella sua globalità.
Per l’analisi macroeconomica vengono presi in considerazione non i comportamenti dei singoli soggetti economici,bensì le grandezze aggregate (consumi complessivi delle famiglie,reddito nazionale), e le relazioni che intercorrono tra le stesse.


L’aggregazione  è lo strumento fondamentale utilizzato nell’analisi macroeconomica, consiste nel raggruppare i dati all’interno di categorie più ampie possibili;la categoria aggregata del lavoro è il risultato dell’unione di tutti i lavoratori del sistema economico. 
Lo studio degli aggregati macroeconomici consente agli economisti di elaborare modelli utili per lo studio e la comprensione del sistema economico.
LA POLITICA ECONOMICA:
Per politica economica si intende il complesso degli interventi delle autorità pubbliche effettuati sul sistema economico per adeguarne il funzionamento in vista del raggiungimento di obiettivi generali di carattere economico e sociale.


La politica economica si compone di due momenti distinti ugualmente importanti:
La delimitazione degli obiettivi da perseguire(sviluppo di certi settori industriali)
La determinazione delle strategie per realizzarli(diminuzione del tasso di interesse sui prestiti di denaro).

LA CONTABILITA’ NAZIONALE
La macroeconomia studia le grandezze aggregate,quindi deve poter disporre di dati di insieme dei vari fenomeni economici riguardanti il sistema.Di tali grandezze si occupa la contabilità economica nazionale.


.