programmazione aziendale

Appunto inviato da sarapolvere
/5

Programmazione; controllo e gestione dei costi; controllo budgetario (5 pagine formato doc)

PROGRAMMAZIONE AZIENDALE PROGRAMMAZIONE AZIENDALE Per direzione d'impresa (management) si intende l'attività di determinazione degli obiettivi strategici (a medio-lungo termine) e operativi (a breve termine), di individuazione dei processi e degli strumenti (strategie, piani, budget) da utilizzare per il raggiungimento degli obiettivi e di controllo dei risultati.
Il controllo della gestione (management) è il processo attraverso il quale gli organi aziendali definiscono gli obiettivi di breve periodo da perseguire, raggiungono un accordo sull'utilizzo e la distribuzione delle risorse disponibili, analizzano le differenze tra obiettivi e risultati allo scopo di misurare le prestazioni di ogni organo e di migliorare i futuri processi decisionali. Le previsioni sono la base per la pianificazione della gestione: è indispensabile prevedere per attuare il processo di direzione e controllo della gestione.
Le previsioni sono possibili solo se si possiedono dati precisi sull'attività passata, che consentono di valutare il comportamento in relazione alle variabili future che si dovranno affrontare. Senza un'attività di previsione, non è possibile effettuare alcuna pianificazione e programmazione. Il processo di direzione e controllo della gestione si articola secondo diverse fasi: definizione degli obiettivi generali; individuazione delle linee di azione per il raggiungimento degli obiettivi; stesura di piani e programmi; reporting, attività costante di rilevazione di risultati; riscontro, confronto tra risultati consuntivi e dei reports con i valori di budget; analisi degli scostamenti per individuare cause ed eventuali responsabilità; interventi di rettifica, sia nei confronti degli obiettivi sia dei programmi. Fanno parte della direzione le seguenti fasi: definizione degli obiettivi, individuazione delle linee di azione, budget, interventi di rettifica. Fanno invece parte dell'attività di controllo della gestione: budget, reporting, analisi degli scostamenti e rettifica. La pianificazione è il processo attraverso il quale si definiscono gli obiettivi di medio-lungo periodo e si individuano le azioni e gli strumenti per raggiungerli. Con la pianificazione si definiscono gli obiettivi, le risorse, le politiche aziendali. Lo scopo essenziale della pianificazione è quello di permettere all'azienda il miglior sfruttamento possibile delle sue potenzialità, per raggiungere i risultati che vengono indicati come obiettivi, compatibilmente con i mezzi di cui si dispone. La pianificazione aziendale si articola su due livelli: pianificazione globale, che riguarda l'azienda nel suo complesso; pianificazione settoriale, che riguarda singoli settori e funzioni aziendali, ma che è parte integrante della pianificazione globale, della quale rappresenta l'articolazione necessaria per il coinvolgimento di tutta la struttura dell'azienda. Per quanto concerne l'estensione temporale, la pianificazione può riferirsi a: medio-lungo termine (pianificazione strategica), in un ar