I Fattori Produttivi dell'Azienda Agraria

Appunto inviato da donatocarenza
/5

Appunti di economia agraria (1 pagine formato doc)

L'economia agraria studia i fenomeni riguardanti la produzione agraria; guida l'imprenditore agrario nella scelta dell'ordinamento colturale, dei mezzi produttivi e dei modi di trasformazione dei prodotti delle terra. L'azienda può definirsi come la combinazione razionale ed elementare dei fattori della produzione. I fattori produttivi si uniscono secondo determinati rapporti che consentono la migliore e più efficace utilizzazione di essi. La combinazione razionale , riguarda gli elementi che intervengono nella produzione, vale a dire i fattori della produzione. Questi fattori sono rappresentati: Dal capitale fondiario, costituito dalla terra nuda con la sua fertilità naturale e dalle opere di miglioramento su di essa eseguite in maniera stabile ( fabbricati rurali, piantagioni, sistemazioni stradali, impianti d'irrigazione, ecc...) Tale capitale costituisce il fondo agrario, il quale rappresenta la base territoriale sede della produzione agraria. Dal capitale d'esercizio o agrario; comprende le scorte vive e morte ed il capitale d'anticipazione. Le scorte vive, sono costituite dal bestiame allevato nell'azienda (bovini, equini, ovini, ecc...).
Le scorte morte fisse, dalle macchine ed attrezzi vari necessari per l'espletamento dei diversi lavori svolti nell'azienda. Le scorte morte circolanti sono costituite, invece, da mangimi, concimi e sementi in dotazione del fondo.
Questi capitali variano di entità nel corso dell'annata agraria poiché in continuità vengono consumati e prodotti. Dal lavoro manuale ed intellettuale conferito dalla famiglia dell'imprenditore oppure assunto da fuori. I capitali fondiari e di scorta nel loro insieme però non sempre sono sufficienti ad assicurare il regolare funzionamento aziendale poiché l'imprenditore deve far fronte alle spese occorrenti per la continuità d'uso e capitali necessari per la gestione aziendale. Pertanto, l'imprenditore deve necessariamente anticipare delle somme di denaro sino al conseguimento della produzione. Queste somme costituiscono il capitale d'anticipazione. La combinazione ordinata dei suddetti fattori produttivi costituisce l'azienda agraria che, per funzionare deve essere gestita da una persona capace di ottenere il fine economico prestabilito. La