"Sulle regole" di Gherardo Colombo

Appunto inviato da keki10
/5

Quesiti sul libro del celebre magistrato e corrispondenti risposte (10 pagine formato doc)

Cap.
I:

1) Pensi che gli esempi riportati alle pagine 11-14 debbano indignarci o tutto sommato si tratta di comportamenti inevitabili nella società attuale ?


Penso che dovrebbero sicuramente indignarci perché si tratta di comportamenti illegali ed immorali posti in essere purtroppo da un gran numero di cittadini della nostra società.

2) Che considerazioni suscitano in te le sei righe di pagina 15 ?

Le sei righe della pagina 15 descrivono ciò che realmente accade nella società attuale, nella quale purtroppo la disonestà, la furbizia e la forza spesso trionfa a discapito dei cittadini onesti che si attengono alle leggi ma che vengono scavalcati ogni giorno da chi non le osserva. Ritengo, perciò, che lo Stato debba combattere e contrastare quei comportamenti con tutti i mezzi, in maniera tale da evitare che diventino una regola.

Cap.
II

1) Si può fare a meno delle regole ?

Ritengo che delle regole non si possa fare a meno perché non si può stare insieme o convivere senza applicarle. Ad esempio, non possiamo incontrarci se non applichiamo regole comuni sulla misurazione del tempo, non possiamo avere contatti con gli altri se non applichiamo regole condivise sul linguaggio, sullo stare a tavola, sullo stare a scuola ecc., tutte attività che hanno delle regole che ciascuno di noi deve rispettare. Qualsiasi tipo di associazione, comunità, ordine religioso e perfino la mafia si basa su regole.