Le droghe, il doping e gli integratori.

Appunto inviato da valiiina
/5

Tabacco, alcool, anfetamine, cannabis, cocaina, ecstasy, eroina, ketamina, lsd, psicofarmaci, anabolizzanti, ormoni proteici, stimolanti, narcotici, diuretici, betabloccanti... (2 pagine formato doc)

Droghe: agenti psicotropi, sostanze chimiche naturali o artificiali, che agendo sul snc, provocano mutamenti fisici e danni all’organismo.
Un consumo massiccio induce dipendenza fisica (vomito, diarrea, dolori muscolari, brividi) e psichica (angoscia e bisogno di procurarsi una dose). Si distinguono in leggere (non provocano dipendenza fisica né assuefazione) e pesanti (inducono alterazioni psicofisiche). Il consumo occasionale è esperienze sporadiche di utilizzo mente il consumo abituale è l’uso regolare e continuato. Assumere droghe può essere pericoloso perché agiscono sul snc a livello dei neurotrasmettitori impedendone il loro normale funzionamento. I danni sono anche a carico dei polmoni, del fegato e del cuore.
Il tabacco: viene prodotto da foglie essiccate e fermentate e nicotina (principale responsabile della dipendenza fisica, azione prima eccitante poi deprimente), monossido di carbonio (gas rilasciato dalla combustione del tabacco, determina scompenso tra richiesta e disponibilità di ossigeno che può provocare malattie cardiovascolari) e catrame (si forma quando il fumo si raccoglie nei polmoni, può provocare il tumore). L’alcool: il suo abuso provoca un’intossicazione, alcolismo. Inizialmente si ha benessere, euforia, sensazioni piacevoli che poi si tramutano in una forte depressione. Nel tempo si ha l’inibizione dei movimenti e della parola, si allungano i tempi di reazione, si ha perdita dell’equilibrio e di coscienza compromettendo l’attività respiratoria. Il consumo eccessivo provoca dipendenza costringendo a consumare continuamente alcool per evitare l’astinenza.