Feuerbach: riassunto della sua filosofia

Appunto inviato da desyforner
/5

riassunto dei caratteri generali della filosofia di Feuerbach: alienazione religiosa, naturalità dell'uomo e filosofia come Umanismo (2 pagine formato doc)

FEUERBACH: RIASSUNTO DELLA SUA FILOSOFIA

Il pensiero del filosofo tedesco Feuerbach, espresso principalmente nelle sue opere "L'essenza del cristianesimo" (1841) e "L'essenza della religione" (1845), prende piede dalla critica alla filosofia hegeliana e dall'analisi della religione.
Feuerbach bolla infatti la filosofia di Hegel come una "teologia mascherata" in quanto pretende di ridurre il finito -l'uomo- a mero attributo dell'Infinito -l'Assoluto, Dio-: l'uomo è quindi dedotto dal principio primo che è Dio.
La filosofia, invece deve per Feuerbach partire dal finito e dal reale, concentrandosi dunque sull'uomo per capire che cosa sia l'uomo: l'uomo è quindi oggetto e fine della ricerca e ciò rende la filosofia di Feuerbach una sorta di umanismo.

riassunto" href="https://doc.studenti.it/riassunto/filosofia/6/feuerbach.html" target="_blank">Feuerbach.
riassunto del pensiero


FEUERBACH RIASSUNTO BREVE

Per capire che cosa sia l'uomo, per Feuerbach, è necessario analizzare la religione: in essa infatti l'uomo riversa le sue aspirazioni all'Infinito e in essa è contenuta l'essenza stessa dell'uomo. Questo perché l'uomo proietta in un ente esterno, in Dio, le sue qualità e caratteristiche migliore e i suoi desideri: non è quindi Dio ad aver creato l'uomo ma è l'uomo ad aver creato Dio il quale è appunto la personificazione dell'essenza migliore dell'uomo. Feuerbach utilizza il termine alienazione per indicare che l'uomo esclude da sé le migliori sue caratteristiche e si crea dunque un ente a sua immagine a cui conferisce autorità e a cui si sottomette.

Hegel e Feuerbach a confronto


FEUERBACH RIASSUNTO PENSIERO

La religione, sostiene Feuerbach, ha quindi spogliato l'uomo dei suoi migliori attributi e delle sue aspirazioni infinite: tanto più Dio è perfetto, tanto più l'uomo sarà spoglio.
La filosofia ha il compito di superare la religione facendo aprire gli occhi all'uomo affinché si renda conto che è lui l'artefice della religione.