Marx, riassunto: gli aspetti del marxismo

Appunto inviato da chiaraxd
/5

Breve riassunto sugli aspetti basilari del marxismo (7 pagine formato doc)

MARX, RIASSUNTO: GLI ASPETTI DEL MARXISMO

Marx.

Caratteristiche del marxismo - Una prima caratteristica del pensiero marxista è la sua irriducibilità alla dimensione puramente filosofica, sociologica o economica.
Una seconda caratteristica del pensiero marxista è la tendenza a fornire un’interpretazione dell’uomo e del suo mondo che sia anche impegno di trasformazione rivoluzionaria. Per tutta la vita Marx perseguì l’ideale dell’unione tra teoria e prassi.
Ritroviamo qui un punto chiave del marxismo: l’ideale di tradurre in atto l’incontro tra realtà e razionalità che Hegel aveva solo pensato e che Marx si propone invece di attuare con la prassi, mediante l’edificazione di una nuova società.

Marx: riassunto del pensiero


PENSIERO DI MARX IN BREVE

Il marxismo ha alla base diverse influenze culturali tra le quali la filosofia classica da Hegel a Feuerbach, l’economia politica borghese da Smith a Ricardo, il pensiero socialista da Saint - Simon a Owen. Marx prende spunto da tali esperienze intellettuali procedendo criticamente oltre i loro risultati e mettendo capo a una visione del mondo.
La critica al <> di Hegel. Il rapporto Hegel-Marx è oggetto di divergenti interpretazioni critiche; è innegabile però che l’hegelismo abbia esercitato su Marx un notevole influsso.
Il primo scritto in cui Marx si misura con il maestro è la Critica della filosofia hegeliana del diritto pubblico. Quest’ultimo si configura come uno scritto filosofico e politico al tempo stesso, anche se possiamo distinguerne all’interno un momento più propriamente filosofico - metodologico e un momento più specificatamente storico-politico.

Il pensiero di Marx: riassunto


MARX PENSIERO FILOSOFICO

Il primo momento colpisce il metodo di Hegel: secondo Marx, Hegel utilizza uno stratagemma, ossia quello di fare delle realtà empiriche delle manifestazioni necessarie dello Spirito. Marx definisce tale procedimento <>, poiché in virtù di esso le istituzioni, anziché apparire per quel che in realtà sono, finiscono per essere allegorie o personificazioni di una realtà spirituale che sta dietro di essi. Sulla scia di Feuerbach, Marx arriva ad affermare tale versione della realtà è il frutto di un capovolgimento idealistico fra soggetto e predicato. Al metodo hegeliano, Marx oppone il metodo trasformativo, che consiste nel ricapovolgere ciò che l’idealismo ha capovolto.
Oltre che sul piano filosofico, il metodo hegeliano è fallace sul piano politico: esso arriva a canonizzare, a santificare la realtà esistente, trasformando le realtà di fatto in manifestazioni razionali e necessarie dello Spirito.