Positivismo

Appunto inviato da p40l1t4
/5

Sintesi dei concetti essenziali dell'evoluzionismo con accenni agli studi di Comte (2 pagine formato doc)

IL POSITIVISMO

Il Positivismo è un movimento filosofico e culturale che nasce in Francia nella prima metà dell'800 e che subito s'impone a livello europeo.
Il suo trattto saliente è l'esaltazione della scienza e delle sue possibilità di progresso in ogni campo del sapere umano. Il positivismo costituisce la forma mentis tipica di società entrate nella fase dell'industrializzazione e dominate dall'ottimismo generato dal rapporto tra scienza, tecnica e industria.

In Francia ha risentito del modello dello stato accentrato, finendo per prospettare la costituzione di una società tecnocratica regolata dall'alto (Comte)

In Inghilterra ha continuato la tradizione dell'empirismo, mostrando un atteggiamento di maggiore cautela nel giudizio sulle generalizzazioni della scienza (Mill), comunque manifestando consapevolezza della presenza di limiti insuperabili all'attività conoscitiva (Spencer)

In Italia si è riallacciato all'Illuminismo (Cattaneo)

In Germania ha assunto toni materialistici che sono stati per certi versi tipici di una cultura di reazione all'idealismo (Haeckel).

Nella diversità delle posizioni dei filosofi, che ad essa fanno esplicito riferimento, ci sono tuttavia alcune convinzioni di fondo:

  • La scienza è l'unico sapere possibile, e il suo metodo è l'unico valido
  • La filosofia si configura come la totalità del sapere positivo, come la chiarificazione filosofica dei principi comuni ad ogni scienza.
.