Discorso sul metodo di Cartesio

Appunto inviato da fancyfraise
/5

“Discorso sul metodo: Per ben condurre la propria ragione e cercare la verità nelle scienze”; riassunto libro, concetti principali, schematico. (5 pagine formato doc)

Il Discorso sul metodo di Cartesio (1596-1650) venne pubblicato nel 1637 come introduzione a tre opere dall’autore considerate più importanti: Geometria, Diottrica e Meteore.
Inizialmente lo scopo di questo breve scritto era infatti preparatorio, ad esso era affidato il compito di introdurre la chiave di lettura, il metodo con cui affrontare la lettura dei tre trattati. In questo contesto egli esprime infatti in modo molto chiaro ed efficace i risultati da lui ottenuti nella sua indagine sul metodo che meglio si addicesse alla filosofia. L’autore divise già originariamente l’opera in sei parti: 1) Prima parte: In questa prima parte Cartesio apre la sua riflessione parlando della facoltà razionale, tipica dell’uomo, che lo contraddistingue dagli animali. Secondo il filosofo è proprio la ragione unita alla conoscenza della matematica che consente all’uomo di distinguere il vero dal falso, per quanto le strade da percorrere siano molteplici e non tutte giuste, cosa che genera le diverse opinioni sulle cose.
Egli considera infatti sostanza ciò che si rifà alla razionalità, e accidente ciò che corrisponde alle diverse vie che si possono intraprendere. Il registro ed il tono colloquiale è dovuto anche agli riferimenti autobiografici che Cartesio inserisce per motivare la sua decisione di affrontare il problema del metodo.