Schema su Galileo Galilei: biografia, scoperte e metodo scientifico

Appunto inviato da eters94
/5

Galileo Galilei: biografia, scoperte e metodo scientifico. Riassunto schematico su Galileo (6 pagine formato doc)

SCHEMA SU GALILEO GALILEI: BIOGRAFIA

Galileo:
•    Galileo nacque a Pisa il 15 febbraio del 1564 in una famiglia borghese
•    Dopo gli studi di medicina, studiò matematica e fisica
•    a 19 anni scoprì l’isocronismo delle oscillazioni pendolari e a 22 una bilancetta per il peso specifico dei corpi.


•    1589:ottenne la cattedra di matematica all’Università di Pisa, durante la quale scoprì la legge di caduta dei gravi; insegnò a Padova
•    1609: costruì il cannocchiale e si aprì la serie delle sue grandi scoperte astronomiche, sostenute da Keplero
•    Queste lo portarono a scontrarsi con gli aristotelici e la Chiesa.

•    1623: scrisse il “Saggiatore”, in cui parlava dei problemi riguardanti le comete e faceva importanti considerazioni di tipo metodologico.
•    1632: pubblicò il “Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo” (tolemaico e copernicano), opera per la quale fu citato dal papa, processo che si concluse con l’abiura da parte di Galileo
•    Durante l’esilio scrisse “Discorsi e dimostrazioni matematiche intorno a due nuove scienze”
•    Morì nel 1642.

GALILEO GALILEI: SCOPERTE

GALILEO NON NASCOSE MAI LE SUE SCOPERTE
La polemica contro la Chiesa e contro i teologi
A quel tempo ogni sapere doveva essere concorde con l’interpretazione delle sacre scritture della Chiesa cattolica. Ciò creava il problema se il credente dovesse accettare il messaggio religioso e morale oppure quella scritturale della Bibbia. Molti erano della seconda idea, ma non Galileo che riteneva scienza e religione (fede)due cose distinte
Ma che non possono contraddirsi tra di loro, eventuali contraddizioni sarebbero solo apparenti:
1.    La Bibbia presenta un linguaggio antropomorfico e relativo alle conoscenze del “vulgo” (soggettiva) mentre la natura non si piega alle esigenze umane.
2.    La Bibbia portasse verità che si riferiscono al destino dell’uomo e non principi che contengono le leggi della natura. La Bibbia non deve entrare nel campo della scienza, ma deve adeguare la propria interpretazione sulla base della scienza (oggettiva). In seguito la posizione galileiana sarà accolta dalla Chiesa.

GALILEO GALILEI: RIASSUNTO

La polemica contro gli aristotelici
SCIENZA indipendente dall’autorità religiosa
indipendente dall’autorità culturale di Aristotele
GALILEO NON VA CONTRO ARISTOTELE
GALILEO VA CONTRO GLI ARISTOTELICI li definisce infedeli discepoli
si limitano a consultare testi biblioteche, dando per buono quello che è scritto
perciò non consultano vera natura
LA DISTRUZIONE DELLA COSMOLOGIA ARISTOTELICO-TOLEMAICA
Sistema tolemaico
geocentrico, vede la Terra (moto rettilineo) al centro dell'Universo, mentre tutti gli altri corpi celesti sopra lunari (moti circolari) ruoterebbero attorno ad essa
Sistema copernicano
E’ un sistema eliocentrico, che pone il sole al centro dell’universo, e tutti gli altri pianeti che gli ruotano attorno. Dato che Galileo negava l’esistenza di diversi moti (rettilinei e circolari) si trova ad appoggiare Copernico e a distruggere la teoria tolemaica.

Galileo Galilei: metodo scientifico

GALILEO GALILEI: SCOPERTE ASTRONOMICHE

LE SCOPERTE ASTRONOMICHE
PRIMA:   Si riteneva che la Luna, come gli altri corpi celesti, fosse liscia e levigata.
GALILEO: Con le osservazioni telescopiche scoprì invece macchie scure, che indicavano la presenza di montagne.
PRIMA: Aristotele credeva che soltanto la Terra, immobile, fosse centro di moti astrali.
GALILEO: Scoprì i 4 satelliti di Giove che ruotano attorno ad esso, che a loro volta girano attorno al sole.
PRIMA: Si pensava che i corpi celesti non fossero soggetti al divenire.
GALILEO: Studiando la superficie del sole scoprì macchie scure che apparivano e sparivano, dimostrando il divenire.
PRIMA: Si credeva che solo la Terra fosse un corpo opaco, illuminato dal sole e privo di luce propria.
GALILEO: Scoprì le fasi di Venere, e formulò l’ipotesi che molti pianeti sarebbero potuti essere come la terra.