Nietzsche: vita, opere e filosofia

Appunto inviato da dreamkiara
/5

Vita, opere e pensiero filosofico di Friedrich Nietzsche. Periodo giovanile, periodo illuministico, morte di Dio e fine delle illusioni metafisiche, periodo di Zarathustra, superuomo, eterno ritorno, ultimo Nietzsche, volontà di potenza, problema del nichilismo e del suo superamento (5 pagine formato doc)

NIETZSCHE: VITA, OPERE E FILOSOFIA

Nietzsche.

Friedrich Nietzsche nasce a Rocken il 1844. Seguì corsi di teologia a Lipsia, dove si appassionò alle letture di Schopenhauer. A 24 anni ottiene la cattedra di lingua e letteratura greca presso l’Università svizzera di Basilea, dove stringe amicizia con il teologo Franz Overbeck e con il musicista Richard Wagner. Scrive nel 1872 La nascita della tragedia.
Tra il 1873 e il 1876 escono le quattro Considerazioni inattuali. Intanto stringeva amicizia con Paul Rée mentre il Wagner stava giungendo al termine, in quanto Nietzsche vede nel musicista un sentimento di rassegnazione e rinuncia. La pubblicazione nel 1878 di Umano, troppo umano. Un libro per spiriti liberi, segna il suo totale distacco da Wagner e Schopenhauer.
Intanto la salute di Nietzsche si andava sempre più affievolendo, tanto che il filosofo lasciò l’insegnamento e cominciò a viaggiare tra una città e l’altra.
Nel 1881 esce Aurora. Pensieri sui pregiudizi morali. A essa segue nel 1882 La gaia scienza.
Intanto Nietzsche si innamorò di una giovane russa Lou Salomé, che però si rifiutò di sposarlo, preferendo Paul Rée. Il filosofo allora ruppe i rapporti con Rée e Lou, mentre il suo rapporto con la madre e la sorella diveniva sempre di più conflittuale.
Nel 1883 pubblicò Così parlò Zarathustra. Nel 1886 uscì Al di là del bene e del male. Preludio di una filosofia dell’avvenire.
Si trasferì a Torino dove cominciò ad avere disturbi psichici arrivando a scrivere lettere esaltate verso amici e uomini di stato. Di questo fu avvisato Overbeck che lo riportò a Basilea per farlo curare in una clinica per malattie nervose. Muore a Weimar il 25 agosto del 1900.

Nietzsche: pensiero

NIETZSCHE: SPIEGAZIONE

Le opere di Nietzsche vengono classificate in quattro fasi:
a)    gli scritti giovanili del periodo wagneriano-schopenhaueriano, che comprendono La nascita della tragedia, le quattro Considerazioni inattuali.
b)    Gli scritti intermedi del periodo “illuministico” o “genealogico”, che includono Umano, troppo umano, Aurora, La gaia scienza.
c)    Gli scritti del meriggio o di Zarathustra, che comprendono Così parlò Zarathustra.
d)    Gli scritti del tramonto o degli ultimi anni, che includono Al di là del bene e del male, Ecce homo, Nietzsche contro Wagner.

NIETZSCHE: FILOSOFIA

IL PERIODO GIOVANILE - Ne “La nascita della tragedia” Nietzsche tratta di filologia, filosofia, estetica e teoria della cultura. Il motivo centrale dell’opera è la distinzione tra apollineo e dionisiaco, ciò che sta alla base dell’arte e dello spirito greco. L’apollineo, che scaturisce da un atteggiamento di fuga di fronte al divenire, si esprime nelle forme armoniche della scultura e della poesia epica. Il dionisiaco, che scaturisce dalla forza vitale e dalla partecipazione al divenire, si esprime nell’esaltazione creatrice della musica e della poesia lirica.