Filosofia platonica, riassunto

Appunto inviato da lauramorbiato96
/5

descrizione dettagliata della filosofia di Platone, descrizione del mondo ideale, analisi dell'amore e dell'arte per Platone (5 pagine formato pdf)

Filosofia platonica, riassunto.
Platone.
Caratteri del mondo ideale - Idea_eidos, in greco derivano da un verbo che significa "vedere" e prima di Platone indicavano la forma visibile e esteriore di qualcosa. Successivamente questi termini sono passati a indicare la forma interiore, ossia la natura specifica ed essenziale di una cosa: dunque l'idea per Platone è l'essenza ontologica di natura intelligibile e non il concetto logico. L'idea è la radice dell'essere e il nuovo archè.

Leggi anche Riassunto del pensiero filosofico di Platone

La prima caratteristica dell'idea è la perseità, le idee sono in sé e per sé e questo significa che le cose hanno un'essenza non relativa al soggetto, che non è da esso manipolabile. L'"in sé e per sé" indica dunque l'assolutezza del mondo delle idee.
Questo carattere emerge in polemica contro il relativismo dei sofisti e contro il mobilismo eracliteo. Dalla polemica con Eraclito emerge quindi il secondo carattere delle idee che sono assolutamente immutabili, cioè perennemente sottratte al flusso delle cose identiche a sé medesime.

Leggi anche Schema sulla filosofia di Platone

Platone vede il mondo diviso in due parti: il mondo delle idee (mondo di cose in sé e per sé, sottratte al flusso del divenire) e il mondo del reale. Platone crede nel divenire ma pensa che questo sia applicato solo al mondo materiale, quello metafisico del sovrasensibile non è vittima di esso.
Infine le idee sono concepite da Platone come ciò che è essere in senso pieno. Per spiegare il divenire le idee devono avere in sé quell'essere che il divenire deve ricevere. Il divenire non è essere, ma solo ha dell'essere.