Bergson, pensiero e opere: riassunto

Appunto inviato da raky
/5

Riassunto su Bergson: pensiero, vita, opere, concetto di tempo, durata e libertà, materia e memoria, lo slancio vitale, istinto e intelligenza, società, morale e religione (3 pagine formato doc)

BERSON: PENSIERO E OPERE

Bergson rappresenta la massima espressione dello spiritualismo francese ,anche se nella sua filosofia si trovano tratti dell'evoluzionismo spiritualistico.

Bergson analizza la coscienza, che considera come un'energia finita, condizionata e limitata dalle varie situazioni. In questo risiede la sua originalità rispetto allo spiritualismo, che invece considera la coscienza come un''nergia infinita e illimitatamente creatrice. Lo spiritualismo non ha tenuto conto della scienza, isolanbdo lòa cosicenza dalla fisicitò.
Bergson invece tiene presente l'esistenza del corpo che comporta un'esistenza complessa e problematica per la coscienza. Nacque a Parigi nel 1859 e morì nel 1941. Egli si dedica allo studio ,abbiamo detto, della cosicenza, in particolare cerc adi liberare dalle strutture intellettuali la vita della coscienza, studia i rapporti tra corpo e spirito: l'essenza dello spiritio è nella memoria, mentre il coirpo limita e sceglie i ricordi. La sua opera prinicipale è l'Evoluzione creatrice, in cui illustra la natura della coscienza: è uno slancio vitale che si insinua nella materia e la domina rimandendone però condizionato.

Bergson, pensiero filosofico: riassunto


BERGSON TEMPO

Tempo, durata e libertà. Una delle teorie più originali di Bergson è la distinzione tra tempo della scienza e tempo della vita. Il tempo della scienza è fatto di istanti differenti solo quantitativamente, mnetre il tenpo vissuto è diuverso anche qualitativamente. Il tempo della fisica può essere reversibile, perché un esperimento può essere ripetuto un unmero indefinito di volte, mentre il tempo della vita è fatto di momenti irripetibili. Il tempo della scienza è fatto di momenti distinti l'uno dall'altro, mentre il tempo dell'esistenza è costituito da momenti che si compenetrano uno nell'altro. Praticamente, il tempo della scienza è qualcosa di astratto, mentr equello della vita è concreto: il primo è una collana di perle sempre ugugale, il secondo una valanga.

I tratti fondamentali della filosofia di Bergson: riassunto


BERGSON RIASSUNTO: TEMPO DELLA VITA

Il tempo della vita è una creazione continua, perché vivere vuol dire mutare, mutare vuoil dire maturare e maturare vuol dire creare indefinitivamente sé stesso. La vita spirituale è libertà: coloro che ritengono che ogni azione spirituale sia necessariamente determinata dalle sue cause sbaglia, perché considera causa e azione come due fatti distinti, mentre alla luce della cosicenza tutto è presentato come un processo unico e continuativo. Non si può dire che l'anima è determinata da un sentimento particolare, perché tutti i sentimenti si compenetrano e ognuno di essi rappresetna tutta l'anima.
Allora l'anima sarà determinata sì da uno di essi, ma poiché anche uno solo rappresenta tutto, allora si dice che l'anima si determina da sé e dunque è libera. La libertà ammette dei gradi. Ad esempio, sentimenti e idee che vengono da una cattiva educazione formano l'io parassitario che si sovrappone all'io fondamentale limitandone la libertà. Per questo molti vivono senza conoscere la libertà.