Destra e Sinistra hegeliane

Appunto inviato da desyforner
/5

Sintesi dei caratteri generali del dibattito hegeliano con le differenze fra la Destra hegeliana e la Sinistra hegeliana (2 pagine formato doc)

Alla morte di Hegel avvenuta nel 1831, si aprì il dibattito hegeliano: il suo pensiero fu interpretato e criticato e gli studiosi si schierarono su due fronti chiamati -senza riferimenti politici- Destra e Sinistra hegeliana.
La Destra, o "Vecchia hegeliana" interpretò Hegel in senso conservatore mentre la Sinistra, o "Giovani hegeliani", capeggiati da Strauss, partendo da una serrata critica al filosofo tedesco, sviluppo una filosofia rivoluzionaria.

Essi in particolare si scontrarono su:

  1. REALE E RAZIONALE:

    1. la Destra hegeliana, fedele all'insegnamento del filosofo tedesco, affermò l'identità tra reale e razionale, giustificando tutto ciò che succede essendo giusto e razionale.
    2. la Sinistra hegeliana, invece, sosteneva che l'identità reale-razionale dovesse ancora realizzarsi e che lo Stato razionale auspicato da Hegel dovesse ancora spiegarsi.
  1. FILOSOFIA E RELIGIONE (in Hegel sono entrambe già manifestazioni dell'Assoluto: la prima attraverso il concetto, la seconda nelle rappresentazioni)

    1. per la Destra hegeliana, la religione di per sé è già manifestazione dell'Assoluto e sostiene la non necessari età della filosofia.
    2. per la Sinistra hegeliana, invece la religione era inadeguata nella forma e per questo doveva essere superata: compito della filosofia era rivelare i miti della religione cristiana. In merito Strauss scrisse in "Vita di Gesù" che la storia dei Vangeli era troppo mitologica per rivelare realmente l'unità finito-infinito: è quindi necessario mostrare ed eliminare i miti.
.