Eguaglianza e Libertà di Bobbio: riassunto

Appunto inviato da axel05
/5

riassunto dei capitoli più importanti del libro "Eguaglianza e libertà" in cui Bobbio ripercorre la storia concettuale e sociale dei due termini, dall'idea generale, dall'ideale, fino alle incarnazioni politiche recentissime di quelle che, in fondo, sono anche due concezioni del mondo che continuamente si cercano e si provocano attraverso i secoli di storia dell'uomo (4 pagine formato doc)

EGUAGLIANZA E LIBERTA' DI BOBBIO RIASSUNTO - Prefazione: La libertà indica uno stato, l'eguaglianza un rapporto: l'uomo inteso come persona, o, per essere considerato come persona, deve essere, in quanto individuo della sua singolarità, libero, in quanto essere sociale, l'essere con gli altri individui in un rapporto di eguaglianza.
Spesso il termine eguaglianza viene sostituito con il termine giustizia nel binomio giustizia e libertà: le vittime di un potere oppressivo chiedono prima di tutto di essere liberi, rispetto a un potere arbitrario invocano invece giustizia.
Libertà e di uguaglianza rappresentano quei valori che appartengono allo Stato dell'individuo.

Libertà ed uguaglianza sono i valori che stanno a fondamento della democrazia: fra le tante definizioni democrazie possiamo darne una;
Possiamo intendere la democrazia non tanto come una società di liberi ed eguali, ma come una società regolata in modo che gli individui che la compongono sono più liberi ed eguali che in qualsiasi altra forma di convivenza sperimentata l'uomo.
Il suffragio universale è un esempio di applicazione del principio di uguaglianza, in quanto rende uguali rispetto ai diritti politici.
Nello stesso tempo è anche applicazione del principio di libertà, inteso come diritto di partecipare al potere politico. Quindi attraverso suffragio universale i cittadini diventano più liberi e più eguali.

Leggi anche Tema sulla libertà

EGUAGLIANZA E LIBERTA' DI BOBBIO NORBERTO: RIASSUNTO - Eguaglianza di fronte alla legge, giuridica, dell'opportunità, di fatto
•    delle varie determinazioni storiche dell'uguaglianza, quella universalmente accolta è quella che afferma che "tutti gli uomini sono eguali di fronte alla legge" oppure "la legge è uguale per tutti".
•    L'eguaglianza di diritto indica qualcosa di più che la mera uguaglianza di fronte alla legge come esclusione di ogni discriminazione ingiustificata, ma significa l'eguale godimento da parte dei cittadini di alcuni diritti fondamentali garantiti.

Leggi anche Tema sul concetto di uguaglianza

RIASSUNTO LIBERTA' E UGUAGLIANZA COSTITUZIONE - Mentre l'uguaglianza di fronte legge è soltanto una forma specifica di eguaglianza di diritto o dei diritti (per esempio il diritto di tutti di accedere alla giurisdizione comune, o le principali cariche civili e militari indipendentemente dalla nascita), l'uguaglianza nei diritti comprende tutti i diritti fondamentali enumerati in una costituzione.
•    Per uguaglianza giuridica si intende di solito l'eguaglianza in quel particolare attributo che fa parte di ogni membro di un gruppo sociale cioè un soggetto dotato di capacità giuridica. Leggi anche l'uguaglianza e l'art. 3 della Costituzione