Galileo Galilei e il metodo scientifico: riassunto

Appunto inviato da sagittario88
/5

Riassunto della vita e opere di Galileo, la scienza moderna, la critica all'Aristotelismo e il metodo scientifico (4 pagine formato doc)

GALILEO GALILEI E IL METODO SCIENTIFICO: RIASSUNTO

Galileo Galilei.

Galilei, così come anche Newton sono inseriti nei testi di filosofia, perché hanno contribuito a determinare un nuovo modo di pensare, come la filosofia, riguardo l’evoluzione, lo sviluppo della cultura e del modo di pensare; dunque questi autori anche con opere e attività prevalentemente di tipo scientifico hanno contribuito a creare una nuova mentalità. Galilei è ricordato nell’ambito della scienza, soprattutto perché ritenuto il fondatore del metodo sperimentale.
Galilei è vissuto tra il 1500 e il 1600.
Nato a Pisa nel 1564, fece i primi studi in quest’Università. Il padre lo voleva avviare agli studi di medicina, ma lui abbandonò presto questi studi per dedicarsi allo studio della matematica. Già durante il periodo pisano fece importanti scoperte come quella dell’isocronismo delle oscillazioni del pendolo e la costruzione di una bilancetta per determinare il peso specifico dei corpi, dunque per queste scoperte fu chiamato a Padova, nell’Università in un ambiente molto più liberale e molto più aperto dove passò 18 anni della sua vita.

Galileo Galilei e la rivoluzione scientifica: riassunto


GALILEO GALILEI RIASSUNTO

Qui oltre all’insegnamento, fondò un vero e proprio laboratorio nel quale costruire strumenti scientifici e verificare le scoperte che faceva. Successivamente fu chiamato di nuovo a Firenze dal Granduca di Toscana che lo nominò matematico e filosofo. Nel frattempo Galilei si era dedicato con entusiasmo allo studio della teoria copernicana dalla quale la Chiesa si sentiva minacciata perché capiva che quella nuova concezione dell’universo avrebbe distrutto i presupposti dei testi biblici. Così la Chiesa nel 1616 sentì il bisogno di chiamare a rapporto Galilei, ma non ci fu un vero e proprio processo, infatti a Galilei fu proibito solo di insegnare e di rispondere alle teorie copernicane. Lo scienziato sembra obbedire, ma poi successivamente quando fu eletto papa Urbano VIII un tipo molto liberale e amico di Galilei, egli pensò che si poteva esporre di nuovo in modo evidente, però preferì parlare della teoria copernicana sotto forma di dialogo, perciò la sua opera è chiamata Dialogo sui massimi sistemi.

Rivoluzione scientifica e Galileo Galilei, riassunto breve


GALILEO GALILEI METODO SCIENTIFICO

Immaginò che c’erano 3 personaggi, uno era il sostenitore della teoria aristotelica (il vecchio modo di pensare), uno il sostenitore della teoria copernicana (il nuovo modo di pensare) e un altro che ascoltava le due condizioni e che poi liberamente avrebbe potuto esprimere un parere a favore di una o dell’altra teoria. Galilei scrisse quest’opera sotto forma di dialogo proprio per evitare l’imposizione della Chiesa, ciò in quest’opera lui sarebbe stato la persona che ascoltava, quindi non faceva parte ne della teoria aristotelica ne di quella copernicana. E’ importante anche quest’opera, perché e la prima opera a carattere scientifico ad essere scritta in volgare.