Ippocrate, medico filosofo

Appunto inviato da filopaa
/5

Riassunto - Dai medici sacerdoti ai medici laici, genesi della medicina scientifica, il “male sacro” e la riduzione di tutti i fenomeni morbosi ad una medesima dimensione, la scoperta della strutturale corrispondenza fra le malattie, il carattere dell’uomo e l’ambiente, il manifesto della medicina ippocratica:”L’antica medicina”, il giuramento di Ippocrate, la dottrina dei quattro umori (2 pagine formato doc)

Dai medici sacerdoti ai medici laici La più antica pratica medica era esercitata da sacerdoti.
I malati venivano portati ai templi e curati, mediante riti o pratiche magico-religiose. Ma a poco a poco apparvero accanto ai sacerdoti, anche medici laici, che si distinguevano dai primi per una specifica preparazione. Tali medici esercitavano spesso la loro arte in botteghe oppure in dimore fisse, o viaggiavano. Per la preparazione di questi medici sorsero scuole accanto ai templi religiosi. Le più famose scuole mediche dell’antichità furono a Crotone, a Cirene, a Rodi e a Cos. Genesi della medicina scientifica La nascita della scienza medica sarebbe potuta avvenire solamente in Grecia dove era forte l’influsso della mentalità filosofica, ossia nell’ambito del razionalismo eziologico. Questo fenomeno fu di fondamentale importanza per il pensiero occidentale..