Parmenide e la scuola eleatica

Appunto inviato da tanina90
/5

Breve sintesi della nascita della scuola eleatica e i punti cardine della filosofia di Parmenide (2 pagine formato doc)

PARMENIDE E LA SCUOLA ELEATICA

Scuola eleatica.

La scuola eleatica è un nuovo tipo di scuola filosofica che nacque in magna Grecia e che non mira più a conoscere e indagare l’archè ma cosa fosse questo essere in cui si cercava l’archè
Parmenide. Parmenide visse fra il 550 a.c.
e il 450 a.c. nell’attica.
Il suo pensiero si fondava essenzialmente sulla considerazione del mondo e di ciò che fosse veramente vero e ciò che fosse solo apparente.
Se infatti l’uomo si soffermasse a osservare la realtà (la parte apparente) rimarrebbe imprigionato nella doxa che è l’illusione del reale, infatti egli divide la mente dell’uomo in aletheia(verità) e doxa(apparenza).
Scrisse un poema:ricerca sulla natura dove lui immaginava di trovarsi davanti a una Dea che lo esortava a incamminarsi con la ragione verso la realtà, perciò secondo lui per conoscere tutto ciò che è, è necessario usare la ragione.
Parmenide conclude che l’essere è un tutto unico,  è un unicità, perciò anche la realtà è unica e tutto ciò che esiste costituisce un’unica realtà.

Filosofia eleatica: riassunto

PARMENIDE: SPIEGAZIONE DELL'ESSERE

L’ESSERE. L’essere per Parmenide è totalità poiché è:
1-unico
2-ingenerato
3-immortale
anche ciò che penso è, e quindi ciò che la ragione pensa assume una consistenza reale.
Parmenide è quindi un razionalista, per lui l’essere è immutabile poiché è:
1-unico
2-ingenerato
3-imperituro
4-immutabile
5-omogeneo
6-finito
7-immobile

PARMENIDE FRASI

Le frasi più emblematiche della filosofia di Parmenide sono:
l’essere è e non può non essere,
il non essere non è e non può non essere.
In sintesi ciò che è e non può non esistere, mentre ciò che non esiste non potrà mai esistere