Platone e Aristotele a confronto

Appunto inviato da nickname87
/5

La dottrina delle idee; la dialettica; concezione dualistica dell'uomo; la diversa concezione del sapere; l'essere come categorie (11 pagine formato doc)

Platone e Aristotele a confronto.

Platone, vita: Platone nacque nel 428 a. C. A 20 anni divenne discepolo di Socrate. Con la morte del Filosofo abbandonò le aspirazioni politiche per ricercare nella filosofia le basi della società. Venduto da Dionigi il Vecchio come schiavo, usò i soldi del riscatto per fondare l'Accademia. Tornò a Siracusa, dove Dionigi il giovane lo trattenne quasi come uno schiavo.

Leggi anche La filosofia di Platone

Tornò poi ad Atene, dove insegnò fino a 81 anni, morì nel 347. SCRITTI PRIMO PERIODO: Apologia, Repubblica I, …….
SECONDO PERIODO: Repubblica II - X, Menone, Fedro, …….. TERZO PERIODO: Parmenide, Teeteto, Sofista, Politico, Leggi, …… Platone tenne dei corsi intitolati “Intorno al Bene”, in cui, per la profondità dell'argomento, preferì la dimensione dell'oralità dialettica. In queste “dottrine non scritte” sviluppa una metafisica pitagorica sui concetti di Uno (Bene) e Diade (Illimitato).

Leggi anche Riassunto su Aristotele

LA 2° NAVIGAZIONE I filosofi precedenti, secondo Platone, andarono fuori rotta, nella prima navigazione della filosofia, nella ricerca nel sensibile delle cause del mondo sensibile. Con la seconda navigazione Platone introduce la ricerca in un mondo soprasensibile. LA DOTTRINA DELLE IDEE Le idee sono le essenze delle cose, ragioni ultime e supreme che fan sì che una cosa sia ciò che è, modello unico e perfetto delle cose molteplici e imperfette di questo mondo. Esse si trovano nell'Iperuranio, un luogo materialmente inesistente. Le idee possiedono le caratteristiche dell'essere parmenideo.