Riassunto: lettera sulla tolleranza di John Locke

Appunto inviato da mrgatto
/5

riassunto della Lettera di Locke con i punti chiave e i temi trattati (1 pagine formato doc)

Riassunto: lettera sulla tolleranza di John Locke - LETTERA SULLA TOLLERANZA di JOHN LOCKE - Nella “Lettera sulla tolleranza” il filosofo inglese John Locke afferma che il primo principio che deve guidare uno stato è il principio della tolleranza, il quale tollera la diversità e la pluralità dei comportamenti.

Tale principio si può realizzare solo attraverso la distinzione tra Stato e Chiesa per evitare che il fanatismo dei politici vada a negare il diritto della libertà di culto.

Leggi anche Appunti su Locke

Lo Stato viene definito come: “una società di uomini formati per promuovere solo i beni civili (la vita, la libertà)” e ad esso spetta il compito di garantire il rispetto dei diritti di ciascuno quindi non può intervenire nelle questioni religiose se non quando un culto comporti un danno per i cittadini. La Chiesa invece è un’istituzione a cui ci si aggrega spontaneamente, per amore di Dio e ad essa spetta solo la cura delle anime.


Leggi anche Appunti sulla tolleranza

L’uomo per natura non è costretto a far parte di nessuna chiesa, ma entra spontaneamente a fare parte di quella in cui vede la vera religione. Dopo avere definito cosa intende parlando dei suddetti ordini Locke indaga su quali siano i doveri di entrambi rispetto alla tolleranza.

Leggi anche Saggio breve sulla tolleranza

Nessun cittadino dunque può danneggiare altri cittadini perché essi non professano una determinata religione perché la confessione religiosa non ha ripercussioni sulla vita civile e non duole a nessuno. Lo stesso vale per a religione perché nessuna Chiesa può rivendicare un diritto maggiore su un’altra dato che non esiste una Chiesa eretica, ma per ciascun fedele la propria confessione è quella ortodossa.