Il mondo come volontà e rappresentazione: riassunto

Appunto inviato da saretta382
/5

riassunto sull'opera di Schopenauer "Il mondo come volontà e rappresentazione" (1 pagine formato doc)

Il mondo come volontà e rappresentazione: riassunto - Nel primo dei quattro libri in cui l'opera risulta divisa, l'autore espone la sua teoria del mondo come rappresentazione (fenomeno); il secondo tratta il manifestarsi della Volontà nella natura; il terzo, la teoria estetica; il quarto, l'etica e la filosofia della religione.

Schopenauer vuole essere il vero continuatore del criticismo kantiano ed accetta la decisa separazione tra il mondo fenomenico e il mondo noumenico.

Leggi anche La rappresentazione per Schopenhauer

Il mondo, così come ci appare, è semplice illusione; poiché tra noi e le cose si stende il velo delle forme soggettive del tempo, dello spazio e della causalità (queste le sole tra le forme kantiane conservate dallo Schopenauer). Il mondo come volontà, invece, è il mondo noumenale, vale a dire la realtà com'è realmente in se stessa e non come appare illusoriamente a noi.


Leggi anche Il fenomeno e noumeno per Schopenhauer

Questa Volontà è Volontà, cieca ed irrazionale, di vivere, tendenza all'autoconservazione, ed assume molteplici forme: dalla gravitazione universale al magnetismo, dall'istinto degli animali all'azione apparentemente motivata degli esseri razionali. Essa si obiettiva, in noi, nel corpo, onde "l'azione del corpo non è altro che l'atto del volere oggettivato, penetrato nell'intuizione...